La Battaglia del Pomodoro San Marzano, l’oro Rosso Campano.

Campania Felix

28/10/2019

321 visualizzazioni

(Anna Smimmo) – Sarebbe un punto importante per l’economia regionale, sollecitare​ le aziende campane della trasformazione che ritirino il prodotto secondo gli accordi con i produttori, mantenendo cosi invariato sia il costo che la qualità del pomodoro. Nel quadro di una promozione e valorizzazione del pomodoro campano, ottima è l’iniziativa della Solania, azienda di trasformazione del pregiato pomodoro campano, guidata dal’intraprendente Giuseppe Napolitano che ha organizzato, nel cuore dell’area di produzione della Dop del pomodoro San Marzano, in collaborazione con il Magazine La Buona Tavola di Renato Rocco, la presentazione delle attività di lavorazione e produzione del ​ S. Marzano D.O.P., alla presenza di coltivatori, chef, pizzaioli, ristoratori e i pasticceri della Campania uniti per la valorizzazione dell’Oro rosso dell’agro nocerino-sarnese, insieme a tanti giornalisti e rappresentanti istituzionali che con il proprio operato valorizzano, promuovono e tutelano le produzioni della Campania. Stare sul mercato significa garantire la qualità del pomodoro campano, quindi è necessario il rispetto delle regole tra produttori e trasformatori garantendo la qualità mettendo un freno all’ingresso dei pomodori di altri paesi sul nostro territorio. L’istituzione di un Tavolo Rosso, può dare una nuova prospettiva, attraverso la concertazione tra tutti i protagonisti della filiera, compresi gli organismi istituzionali preposti,per garantire il rispetto delle regole la qualità del prodotto da usurpazioni e frenare l’immissione sul mercato del prodotto proveniente dai paesi asiatici. Questo deve assolutamente rappresentare un momento di promozione assoluto delle metodiche di coltivazione e trasformazione dei prodotti dell’agroalimentare della Campania. Così, che nelle passate edizioni venne riconosciuto il Premio SOLANIA per le istituzioni come Promozione e Valorizzazione delle produzioni di qualità del territorio. Quel riconoscimento, ha ribadito ancora un’ emozionato Lopa, rappresento non solo l’impegno mio personale, ma di tutti gli operatori della filiera agricola-agroalimentare del nostro territorio, che quotidianamente lavorano per difendere i prodotti della terra. Ed a questo devono corrispondere azioni di governo adeguate allo sforzo e all’impegno profuso dalle filiere produttive. Questo è/è sarà il nostro impegno. Così il Portavoce della Consulta Nazionale per l’Agricoltura e Turismo, già Delegato al settore Agricoltura della Provincia di Napoli,componente del Dipartimento Nazionale Dipartimento Nazionale Agricoltura Agroalimentare Ambiente Acqua Biodiversità Pesca Risorsa Mare Ristorazione Servizi MNS, già per diversi anni Presidente del Comitato per la Promozione Valorizzazione e Tutela della Pizza Napoletana, Rosario Lopa.

Comments

comments

Condivi il post su: