30° ANNIVERSARIO DELLA VITTORIA DEL 1°SCUDETTO DEL CALCIO NAPOLI

Campania Felix

11/05/2017

451 visualizzazioni

 

LOPA e CATAPANO (MNS): quello di oggi rimane un anniversario di assoluto prestigio che fa onore alla città a tutta la Nazione e che pone l’accento come nel calcio si possa rilanciare la storia, la cultura e nuove prospettive economie e sociali di un popolo naturalmente le istituzioni locali facciano la loro parte magari non strumentalizzando con le solite demagogiche promesse le solite frasi di circostanze e la consegna della solita medaglietta almeno per un giorno stiano da parte

Esprimiamo i nostri più fervidi auguri e congratulazioni a tutti quelli che in questi 30 anni dal primo scudetto, hanno partecipato al successo del 1987 e portato avanti con entusiasmo, passione e coraggio il Calcio a Napoli, e in particolare al presidente De Laurentis ai Direttori Sportivi, agli operatori della comunicazione, alle forze dell’ordine, a tutto quello che gira intorno al Calcio Napoli, che hanno conquistato in questi anni altri e prestigiosi traguardi. E’ questo il messaggio degli esponenti napoletani del Movimento Nazionale per la Sovranità, di Alemanno e Storace, Rosario Lopa e Alfredo Catapano. Esprimiamo il più sincero apprezzamento per il gran lavoro svolto quotidianamente a favore del rilancio del calcio e di una diffusione di una sana cultura sportiva nella nostra regione. Va posto lo accento l’importanza di un’attenta programmazione, affinché agli eccellenti risultati che il Napoli ha già ottenuto negli anni passati possano aggiungersi nuovi e sempre più gratificanti successi, e che il cammino che verrà, sia foriero di successi per tutta la città, simbolo dell’intero Mezzogiorno. Ora, però facciamo in modo che l’euforia della festa, non faccia dimenticare ai cittadini Partenopei le emergenze quotidiane del nostro territorio, come Sicurezza, Lavoro, Emergenza Ambientale, Tutela del Territorio e la Salvaguardia Sanitaria. Comunque, quello di oggi, rimane un anniversario di assoluto prestigio, che fa onore alla città, a tutta la Nazione e che sottolinea come nel calcio si possano rilanciare la storia, la cultura e nuove prospettive economie e sociali di un popolo, naturalmente le istituzioni locali facciano la loro parte magari non strumentalizzando con le solite demagogiche promesse, le solite frasi di circostanze e la consegna della solita medaglietta. Almeno per un giorno stiano da parte.

 

Comments

comments

Condivi il post su: