Scuola, il comune apre agli istituti paritari per percorsi didattico-educativi

Campania Felix

23/10/2016

412 visualizzazioni

Scuola, il comune apre agli istituti paritari
per percorsi didattico-educativi
Visita degli alunni in municipio

San Giorgio a Cremano, – Oltre 30 bambini, dell’istituto paritario Regina dei Gigli, questa mattina sono stati in visita al comune di San Giorgio a Cremano nell’ambito delle attività della città dei Bambini e delle Bambine e dei percorsi educativi che l’amministrazione sangiorgese sta mettendo in campo con le scuole del territorio. Attraverso l’assessorato alla Pubblica Istruzione guidato da Michele Carbone, la città apre per la prima volta anche agli istituti paritari e il primo a rispondere all’appello è stato l’istituto cattolico di via San Martino.
I piccoli studenti, appartenenti alle classi quinte della scuola primaria, hanno visitato la sala consiliare e quella destinata alle commissioni, hanno visitato la stanza del sindaco e a lui hanno rivolto molte domande sui compiti del Primo Cittadino, degli assessori e dei consiglieri comunali. Alcune bambine poi, affascinate dalle risposte e dalle attività dell’amministrazione, hanno detto di voler diventare sindaco.
“Il municipio è una casa di vetro – spiega il sindaco Giorgio Zinno – e le stanze sono trasparenti e accessibili. Per questo accogliamo, oltre ai cittadini, gli studenti delle nostre scuole. Conoscere il funzionamento della macchina comunale e vedere con i propri occhi dove lavorano gli amministratori della città significa educare i nostri alunni, fin da piccoli alla cittadinanza attiva”.
Intanto continuano i tre giorni dedicati alla scuola nei padiglioni di Città della Scienza, a Napoli, dove il comune di San Giorgio ha un proprio spazio espositivo all’interno del quale è possibile conoscere le attività della Città dei Bambini e delle Bambine, divenuta un’eccellenza in tutto il Meridione D’Italia per le buone prassi e per le metodologie didattiche applicate sui ragazzi. Durante l’esposizione sono presenti, tra le scuole sangiorgesi, l’istituto superiore Rocco Scotellaro, con i propri docenti e gli alunni e i plessi Don Milani e Dorso.
“Gli investimenti sulla scuola, effettuati dall’ente sono importanti e non solo in termini economici – conclude l’assessore Michele Carbone – puntiamo sulla formazione e sulla condivisione per educare i nostri ragazzi, dando loro esempi positivi e contribuendo, dove possibile, a coadiuvare dirigenti scolastici e docenti nel ruolo fondamentale di guida”.

Comments

comments

Condivi il post su: