8 MARZO: PSICOLOGI LANCIANO PROGETTO ADOZIONE PIAZZETTA SERAO

Campania Felix

08/03/2017

431 visualizzazioni

 
L’adozione di Piazzetta Matilde Serao come punto di partenza di un processo di partecipazione e rigenerazione urbana. E’ la sfida lanciata dall’Ordine degli Psicologi della Campania, che ha scelto di celebrare l’8 marzo ricordando la scrittrice e giornalista napoletana, cofondatrice del quotidiano Il Mattino.  
 
Un progetto condiviso con il Comune di Napoli, attraverso l’iniziativa ‘Adotta una strada’; l’Ordine degli Architetti, che come gli psicologi ha gli uffici in Piazzetta Serao; con Il Mattino, la cui sede storica sorgeva proprio nell’Angiporto Galleria; con Ascione Coralli e i commercianti della zona. 
 
Sul modello già messo in campo nelle aree di Porta Capuana e del Molo San Vincenzo, per far rivivere la piazzetta e superare le situazioni di degrado, gli psicologi campani puntano ad avviare un percorso basato sulla co-creation, una metodologia già ampiamente diffusa a livello europeo e che è alla base di alcuni programmi comunitari.
 
Pur aderendo allo sciopero indetto dalle donne della rete ‘Non una di meno’, che sarà ricordato con un minuto di silenzio, l’Ordine degli Psicologi, all’interno del progetto Opportune Differenze, organizza il consueto appuntamento per l’8 marzo, inserito nel calendario del ‘Marzo donna 2017’ dell’assessorato alle Pari opportunità del Comune di apoli. L’evento dal titolo ‘Donne in piazze di donne’, in programmai dalle 16,30 alle 20,30, sarà l’occasione per illustrare il progetto di adozione della piazzetta e per ricordare l’importanza della figura di Matilde Serao attraverso la presentazione del libro ‘Visibili, invisibili. Matilde Serao e le donne nell’Italia post-unitaria’, a cura di Gabriella Liberati, Giuseppe Scalera e Donatella Trotta, da poco pubblicato in occasione dei 160 anni dalla nascita della giornalista e scrittrice partenopea. Il dibattito sarà moderato dal direttore del Mattino, Alessandro Barbano, e sarà arricchito dai contributi portati da donne del mondo della politica, dei servizi, dello spettacolo, dell’associazionismo, dell’impresa e delle professioni. L’attrice Adriana Follieri leggerà alcuni scritti di Matilde Serao. Sarà un momento utile anche per riflettere sulla tante figure femminili del Sud che hanno lasciato un segno importante nella storia, il cui valore e impegno sono stati spesso dimenticati o non valorizzati opportunamente. 
 
Come istituzioni – spiega la presidente dell’Ordine degli Psicologi della Campania, Antonella Bozzaotra – sentiamo il dovere di prenderci cura dei contesti che abitiamo e che, in alcuni casi, sono diventati luoghi di degrado o che hanno perso il loro significato e la loro storia. Come psicologi siamo convinti che la partecipazione generi cambiamento e vogliamo quindi lavorare insieme per far rivivere questi spazi dal punto di vista urbanistico e dei sistemi di convivenza, dando così un piccolo contributo alla nostra comunità“.

Comments

comments

Condivi il post su: