A PARIGI LA WORLD PARA ATLETIC: PRESENTE ANCHE L’ITALIA.

Campania Felix

30/08/2019

143 visualizzazioni

PARIGI-(Anna Smimmo)-  Nei giorni 29 e 30 agosto 2019, si è svolta, a Parigi, allo stadio Charlety, una tappa del circuito di atletica leggera per atleti disabili che tocca 9 città in 4 continenti. Trattasi dell’ultima tappa e per questo motivo sono iscritti oltre 700 atleti che gareggeranno in 2 giorni in un moderno stadio, con pista rifatta per l’occasione,  alla periferia sud della capitale francese.

Partecipano oltre 60 paesi da tutto il mondo e si può affermare senza ombra di dubbio che si tratti di un “meeting” di atletica leggera con una maggiore partecipazione in questa edizione rispetto ad altre nella storia dell’atletica paralimpica.
L’atletica paralimpica è una disciplina nata sostanzialmente con la paralimpiadi di Roma 1960. Da allora tanto è cambiato sia nel modo di attribuire la categoria di disabilità, sia nel regolamento tecnico. Gli atleti che gareggiano appartengono a categorie di disabilità che vanno dalla ipovedenza/cecità alla celebrolesione, dalla bassa statura all’amputazione.
Anche l’Italia è scesa in campo sia con atleti di punta della nostra nazionale (Martina Caironi, Ariola Dedaj, Emanuele Di Marino) sia con un giovane arbitro, Roberto Sorrentino: infatti a dirigere il lavoro dei tanti volontari, giudici e organizzatori, la World Para Athletic, la federazione internazionale di atletica per atleti con disabilità fisica, ha selezionato un giovane italiano della provincia di Salerno. Per il giovane Sorrentino spiega che si tratta di un impegno stimolante in vista dei prossimi appuntamenti internazionali e gratificante per il lavoro svolto negli anni recenti.

Comments

comments

Condivi il post su: