ANIMALI: MELONI A LIBERO, TOLLERANZA ZERO VERSO CHI LI MALTRATTA:” massacrare un povero gatto, avanti ai bambini, un gesto criminale”

Campania Felix

22/05/2019

218 visualizzazioni

ROMA- (Anna Smimmo)- “Massacrare e lasciare un povero gatto morire di agonia, oltretutto davanti a dei bambini è un gesto inaudito e criminale”.

Così il presidente di Fratelli d’Italia Giorgia Meloni in una intervista a Libero nella quale racconta il suo rapporto con gli animali commenta la vicenda del bidello che in una scuola di Gioia Tauro ha ucciso un gatto davanti ai bambini dell’istituto.

“Le leggi ci sono, però iniziamo ad applicarle” – ha aggiunto il leader di FDI che chiede “tolleranza zero verso chi maltratta gli animali. Il maltrattamento è la maggiore forma di vigliaccheria. Dobbiamo pensare a una politica che non escluda il loro benessere. Abbiamo fatto noi – ha poi ricordato – la proposta che è stata approvata dalla Regione Umbria, di esentare dal pagamento una serie di spese a chi ha adottato un trovatello. Se tu salvi un animale dall’abbandono hai diritto a non pagare visite e cure sanitarie. Visto che la sanità è una competenza regionale cercheremo anche di estendere la proposta a tutte le altre regioni. E grazie a Lara Magoni di Fratelli d’Italia, in Lombardia, oggi viene consentito agli animali da compagnia di entrare in ospedale, quando il padrone è ricoverato. Lavoreremo perché sia così nel resto del Paese”.

“Berlusconi – ha concluso il presidente di Fratelli d’Italia – si circonda di Dudù e dadada, ha dietro tanti cagnolini. Sull’amore per gli animali andiamo d’accordo, è sulla politica che abbiamo qualche divergenza, mentre con Salvini di animali a quattro zampe non abbiamo mai parlato”.

Comments

comments

Condivi il post su: