AVERSA. Sicurezza al II circolo, intervengono de Cristofaro e Turco

Campania Felix

24/02/2017

325 visualizzazioni

 

 

“Troppe polemiche e versioni che non corrispondono alla realtà dei fatti, per questo dobbiamo intervenire”. Lo hanno detto in una nota congiunta il sindaco Enrico de Cristofaro e la sua vice Federica Turco. E continuano: “Le polemiche suscitate in questi giorni sulla questione ‘sicurezza al II circolo’ non ci appartengono. Noi lavoriamo solo nell’interesse primario della salvaguardia della sicurezza dei bambini. Partiamo con ordine nel raccontare i fatti. Il giorno 3 febbraio l’assessore alla pubblica istruzione Federica Turco ha incontrato la dirigente scolastica Emilia Tornincasa con i rappresentanti della Caritas Diocesana e della scuola paritaria ‘Istituto Sant’Agostino’. Insieme hanno discusso della situazione dell’accesso, transito e sosta nello spazio comune della scuola che, ricordiamo, non è di proprietà comunale”. Ed incalza l’assessore Turco: “Tutti insieme avevamo raggiungo un accordo che prevedeva il divieto di accesso, sosta e transito delle auto dalle 7,40 alle 9,15 e dalle 12,30 alle 14,00 in concomitanza con l’ingresso e l’uscita delle scolaresche. Dalle 9,15 alle 12,30, invece, avevamo previsto l’ingresso delle auto limitandosi a quelle autorizzate ovvero a quelle della Caritas diocesana e della scuola paritaria ‘Istituto Sant’Agostino’. Tutte le componenti sedute attorno al tavolo si erano dette d’accordo, salvo poi, per delle successive riflessioni, non accettare l’accordo nel corso di un ulteriore incontro tenutosi il giorno 21 febbraio”. Ed arriviamo agli ultimi giorni: “Giovedì scorso,  mi sono recato presso la scuola – ha detto il sindaco Enrico de Cristofaro – con l’intento di risolvere la problematica. Ciò che sta a cuore a noi tutti è la tutela dei bambini ed il loro benessere”. E concludono il sindaco e la vice: “Adesso basta con le polemiche, soprattutto con quelle pretestuose ed artefatte. Abbiamo trovato una soluzione  ben tenendo presenti tutte le parti in causa dando la giusta e necessaria priorità alla salvaguardia ed alla sicurezza dei bambini”.

 

 

Francesca Pagano

Comments

comments

Condivi il post su: