BASKET A2 OVEST- GIVOVA SCAFATI, DOMANI SERA IL RECUPERO CON LA CAPOLISTA BIELLA

Campania Felix

02/01/2017

379 visualizzazioni

BASKET A2 OVEST- GIVOVA SCAFATI, DOMANI SERA IL RECUPERO CON LA CAPOLISTA BIELLA. COACH PERDICHIZZI: “ABBIAMO ANCORA QUALCHE INFORTUNIO DI TROPPO, MA SONO FIDUCIOSO SUL FUTURO”

di Paolo Amalfi

La quindicesima ed ultima giornata di andata del campionato di serie A2 girone Ovest, che è coincisa con l’ultima gara ufficiale del 2016, non ha sorriso alla Givova Scafati. Con il risultato di 81-70, la Moncada Agrigento ha avuto ragione dei gialloblu, ancora ultimi in classifica ma con due partite in meno e da recuperare, ed ha fatto valere il suo buon momento di forma, il vantaggio del fattore campo ed un’ottima percentuale di realizzazione dall’arco dei 6,75 metri (50%), che ha fatto passare in secondo piano le indisponibilità per infortunio di Evangelisti e Chiarastella, in panchina solo per onore di firma.Eppure, gli ospiti, seppur orfani dell’infortunato Linton Johnson (neppure convocato) e grazie alla prova sontuosa del play Naimy, ottimamente coadiuvato da Crow e Baldassarre, hanno tenuto a lungo in apprensione il pubblico del PalaMoncada, dando davvero l’impressione, per oltre tre quarti di gioco, di poter non solo semplicemente impensierire, ma anche mettere lo sgambetto alla più quotata formazione di casa, che, dalla sua, ha avuto il merito, nella fase finale, di cambiare marcia ed imporre la parola fine sul match, grazie alla regia lucida e alla precisione al tiro del playmaker Piazza, mattatore indiscusso dell’incontro. Coach Giovanni Perdichizzi, si esprime cosi’ sul delicato momento gialloblu: «Sapevamo che sarebbe stata una partita difficile da affrontare, per la qualità di Agrigento, il momento che sta attraversando e la nostra situazione di continua emergenza. Faccio i complimenti alla mia squadra, perché ha lottato fino alla fine, anche quando i locali sembravo avviati alla vittoria. Abbiamo pagato l’inesperienza dei nostri tanti giovani in una partita di elevato spessore come questa, non riuscendo a consolidare il vantaggio quelle volte che siamo stati avanti nel punteggio. Sappiamo in cosa dobbiamo migliorare e sicuramente il lavoro ci aiuterà a crescere e a conquistare punti in classifica, in attesa del 23 gennaio, quando potremo perfezionare l’organico con l’innesto di Dobbins e giocarci il rush finale di stagione.” Domani sera, per i gialloblu, alle 20.30 al PalaMangano, e’ in programma il recupero della partita con la capolista Biella: un match da vincere assolutamente, per risalire in fretta la classifica.Paolo Amalfi

Comments

comments

Condivi il post su: