BASKET A2 OVEST-LA GIVOVA SCAFATI SI AGGIUDICA IL DERBY SALVEZZA CON AGROPOLI.

Campania Felix

06/02/2017

475 visualizzazioni

 

BASKET AGROPOLI-GIVOVA SCAFATI=62-92 (14-19, 28-31, 46-59)
BASKET AGROPOLI: Turel 11, Langford 24, Delas 6, Silvestri n. e., Santolamazza 5, Romeo, Contento 3, Molinaro 3, Amanti n. e., Carenza 8, Marra 2. All. Finelli
GIVOVA SCAFATI: Dobbins 5, Crow 23, Lupusor 11, Fantoni 4, Naimy 18, Ammannato 8, Jackson 21, Perez, Metreveli 2, Santiangeli. All. Perdichizzi
ARBITRI: sig.ri Galasso Martino di Siena, Terranova Francesco di Ferrara e Cappello Calogero di Porto Empedocle (Ag).

La prima vittoria esterna stagionale della Givova Scafati, è coincisa con la sfida più importante del campionato, il derby salernitano contro il Basket Agropoli. Con una prestazione convincente, fatta di grinta, rabbia e forti motivazioni, il team gialloblu ha espugnato il PalaCilento di Torchiara, abbandonando finalmente l’ultima piazza del girone Ovest, lasciata proprio ai padroni di casa, alla nona sconfitta consecutiva. Ai biancoblu cilentani di coach Finelli, non e’ bastato l’esordio dell’ultimo arrivato Delas, che ha sostituito l’infortunato Taylor: in doppia cifra, il solo Langford. Per gli ospiti scafatesi, ottime prove per l’ala Crow, il play Naimy e l’esterno Jackson. Coach Giovanni Perdichizzi, ha cosi’ commentato il successo dei gialloblu: «Ringrazio la società che, in un momento così difficile, non ha mai fatto mancare la fiducia, così come i tifosi, che ci sono stati vicini. Abbiamo giocato da squadra, difendendo in maniera intensa, giocando bene in attacco e non scoraggiandoci mai nelle difficoltà, a differenza di quanto accaduto nelle precedenti gare. Siamo stati aggressivi in difesa sui loro pick and roll, stando sempre sulle linee di passaggio, così da togliere punti di riferimento a Delas. Abbiamo giocato in maniera intelligente, abbiamo ruotato tutta la squadra e questo ci ha consentito nella parte finale di avere la giusta freschezza, così da poter allungare in maniera decisiva».Paolo Amalfi

 

Comments

comments

Condivi il post su: