BASKET SERIE A-LA PASTA REGGIA CASERTA A BRINDISI, LA SIDIGAS AVELLINO OSPITA CAPO D’ORLANDO. I PREPARTITA DI COACH DELL’AGNELLO E DI SACRIPANTI

Campania Felix

27/12/2016

204 visualizzazioni

Tredicesimo turno in serie A maschile di basket e ultima trasferta dell’anno, per la Pasta Reggia Caserta, che priva dell’esterno statunitense Bostic, questa sera alle 20.30, sarà impegnata al PalaPentassuglia, ospite dell’Enel Brindisi ,in quella che sarà la diciottesima sfida tra le due formazioni. Parquet particolarmente ostico quello brindisino per i bianconeri, come conferma anche coach Dell’Agnello: «Affrontiamo una trasferta difficile, contro una squadra che ha trovato la quadratura del cerchio e che nelle ultime partite ha alzato di molto il proprio rendimento. Troveremo anche una novità, la guardia-ala slovena, Mesicek – continua il tecnico – un nuovo giocatore ingaggiato per allungare le loro rotazioni. Sappiamo che amano correre, aprirsi sul campo anche con i lunghi e trovare soluzioni anche veloci. Non dobbiamo farci sorprendere ben sapendo che i 5 uomini del loro quintetto sono tutti giocatori con molti punti nelle mani. Noi – evidenzia infine Dell’Agnello – ci stiamo preparando al meglio anche se non siamo al completo, e proprio per questo abbiamo bisogno che ognuno di noi riesca a dare qualcosina in più del solito in termini non solo numerici ma anche di presenza fisica e mentale in campo. Sarà una partita complicata ma andiamo a Brindisi con la volontà di strappare il risultato».Il confronto tra Enel Brindisi e Pasta Reggia sarà diretto dalla terna composta da Carmelo Lo Guzzo di Pisa, Guido Federico Di Francesco di Teramo e Valerio Grigioni di Roma. La Sidigas Avellino, invece e sempre alle ore 20.30, affronta sul parquet casalingo del PalaDelMauro, la Betaland Capo d’Orlando.Coach Sacripanti, presenta cosi la gara con i siciliani: “Giochiamo una partita insidiosa contro una squadra che a livello di classifica è molta vicino a noi e gioca una buona pallacanestro. Possiedono giocatori esperti e di livello: credo che Fitipaldo sia la rivelazione dell’anno, è una pedina fondamentale in tutti i loro giochi, inoltre, hanno una panchina in grado di contribuire con tanta energia e fisicità. E’ un team che sa quello che vuole quando scende in campo, tatticamente è molto preparata con 4-5 soluzioni offensive molto particolari, Generalmente non credo alle casualità, la loro posizione in classifica è assolutamente meritata. Per batterli dovremo giocare di squadra sia in fase offensiva che difensiva. Cusin si sta riprendendo dalla botta rimediata alla schiena contro Cremona, mentre Fesenko ha avuto un problema al ginocchio. Questo non ci ha permesso di allenarci come volevamo ma, nonostante tutto, siamo pronti a far bene.”Paolo Amalfi

Comments

comments

Condivi il post su: