Borrelli: rifiuti interrati Casalnuovo, rei siano processati per strage e la Regione si costituisca parte civile

Campania Felix

24/07/2017

432 visualizzazioni

“Chi continua a interrare rifiuti, inquinando addirittura la falda acquifera, come hanno fatto nelle campagne di Casalnuovo, sta consapevolmente mettendo a rischio la vita di centinaia di persone e deve essere punito in base all’articolo 422 del codice penale, quello che punisce i colpevoli di strage con una pena che va dai 15 anni all’ergastolo”.
A chiederlo i Verdi, con il consigliere regionale Francesco Emilio Borrelli, componente della Terra dei fuochi, complimentandosi con i Carabinieri forestali per l’operazione che ha portato alla scoperta dell’ennesima discarica di rifiuti interrati.
“Chiederò al presidente De Luca di far costituire la Regione come parte civile in questo e in altri processi contro chi continua a mettere a rischio la vita di chi vive nell’area della Terra dei fuochi e i soldi che si otterranno dovranno essere utilizzati per avviare campagne di prevenzione delle malattie tumorali e per aiutare le famiglie che già stanno lottando con i tumori” ha aggiunto Borrelli per il quale “contro chi continua imperterrito ad avvelenarci bisogna mettere in campo tutte le armi possibili per poter vincere questa guerra”.

Comments

comments

Condivi il post su: