Bullismo e Cyberbullismo Antonella Leardi spiega ai ragazzi la tragedia della violenza e dei soprusi  

Campania Felix

07/02/2017

384 visualizzazioni

 

San Giorgio a Cremano, 7 Febbraio 2017  – Si è celebrata oggi la prima giornata nazionale contro il bullismo e il cyberbullismo a scuola dal titolo “Un Nodo Blu – le scuole unite contro il bullismo”. Un’iniziativa  a cui ha aderito anche il II Circolo Massaia, diretto da Vincenzo De Rosa con un flash-mob che ha coinvolto in contemporanea tutte le classi dei 4 plessi del territorio. Nei cortili degli istituti  Massaia, Mazzini, Gramsci e Capobianco gli studenti, dalla scuola dell’infanzia a quelli delle medie, hanno osservato un minuto di silenzio per riflettere sul fenomeno ed hanno consegnato centinaia di barchette blu con messaggi contro il bullismo a favore della solidarietà. Le iniziative sul tema proseguiranno domani, dalle 9.00 alle 13.00, sempre al plesso Massaia, con un incontro tra gli studenti e Antonella Leardi, la madre di Ciro Esposito, il tifoso ucciso nel 2014, prima dell’incontro di calcio Napoli-Fiorentina. Argomento del seminario sarà bullismo, violenza e i suoi fenomeni, dentro e fuori le aule scolastiche.

“Il tema del bullismo e del cyberbullismo è molto grave – spiega il sindaco Giorgio Zinno – ed è necessario tenere alta la guardia su questi fenomeni. San Giorgio a Cremano è la città dei Bambini e delle Bambine, ancora di più abbiamo il dovere di sensibilizzare  i piccoli ma anche gli adulti, attraverso la collaborazione tra le istituzioni e le scuole.  L’abitudine degli adolescenti a prevaricare sui compagni, di persona e virtualmente,  coincide spesso con un atteggiamento che nel tempo può diventare un vero e proprio modus vivendi molto pericoloso.”

San Giorgio a Cremano promuove da anni campagne di sensibilizzazione per la prevenzione degli abusi tra i giovanissimi. La giornata di oggi è infatti collegata al Safer Internet Day 2017 , ovvero la Giornata mondiale per la sicurezza in Rete istituita e promossa dalla Commissione Europea che, giunta alla sua XIV edizione, quest’anno si celebra in contemporanea in oltre 100 Paesi per far riflettere le ragazze e i ragazzi sull’uso consapevole della rete e sul ruolo attivo e responsabile di ciascuno nell’ utilizzo di Internet come luogo positivo e sicuro. Il II Circolo Didattico ha dimostrato particolare sensibilità verso i temi della tutela dei diritti umani, dell’infanzia e dell’adolescenza. Tra le altre iniziative infatti, è previsto anche un seminario con la Polizia Postale che si svolgerà venerdì 10 febbraio, sempre al plesso Massaia, dalle 9.00 alle 13.00. Gli esperti della Polizia di Stato spiegheranno agli alunni della scuola primaria di secondo grado i rischi del bullismo telematico.

Imparare ad utilizzare con consapevolezza gli strumenti informatici a nostra disposizione – spiega il preside Vincenzo De Rosa – è il primo passo per prevenire fenomeni del genere. Anche per favorire l’apprendimento in questo ambito abbiamo ottenuto l’approvazione del progetto “Atelier Creativi” , nel quadro del Piano Nazionale Scuola Digitale, grazie al quale allestiremo le aule con computer e apparecchiature digitali di ultima generazione, comprese stampanti 3D, robot didattici ecc…”

Comments

comments

Condivi il post su: