PRIMA IN CAMPANIA DE “IL SINDACO PESCATORE” CON ETTORE BASSI

Campania Felix

25/03/2017

393 visualizzazioni

PRIMA IN CAMPANIA DE “IL SINDACO PESCATORE” CON ETTORE BASSI
SINDACI UNITI IN MEMORIA DI ANGELO VASSALLO

 

A Casalnuovo la “Magik Eventi”, in collaborazione con la “Fondazione Vassallo” e con il patrocinio del Comune di Casalnuovo di Napoli, presenta la prima campana dello spettacolo “Il sindaco Pescatore”, monologo di Dario Vassallo ed Edoardo Erba interpretato da Ettore Bassi con la partecipazione degli studenti del Liceo Vittorio Imbriani, sezione teatrale.

 

L’attore vestirà i panni di Angelo Vassallo e racconterà, in prima persona, la storia del sindaco assassinato il 5 settembre 2010. Alla kermesse teatrale saranno presenti i sindaci di tutti i comuni dell’area metropolitana di Napoli.

 

«Ringrazio il sindaco di Casalnuovo di Napoli, Massimo Pelliccia e la sua amministrazione per aver deciso di realizzare la prima  teatrale de “Il Sindaco Pescatore” in Campania – ha dichiarato Dario Vassallo, fratello del sindaco ucciso e presidente della Fondazione che porta il suo nome – In una Regione così colpita da corruzione e mala politica raccontare  la vita di Angelo nel proprio Comune significa che si sta percorrendo una nuova strada che porterà per il territorio e per i casalnuovesi buoni frutti. E’ in atto un cambiamento culturale».

 

Alla prima campana della manifestazione, in fascia tricolore, parteciperanno i sindaci di città Metropolitana, diversi consiglieri regionali e deputati e diversi esponenti delle realtà associative campane.

 

«L’intesa con la Fondazione Vassallo parte sin dall’inizio del nostro percorso elettorale – ha dichiarato il sindaco Massimo Pelliccia -. Ci siamo presentati alle amministrative con il lancio della prima lista civica nazionale ispirata alla figura del sindaco di Pollica. Partiamo dalla sua terra promuovendo per la prima volta in Campania la rappresentazione di questo spettacolo che racconta la storia di un eroe normale, di un uomo che ha sacrificato con la sua vita l’impegno di amministrare difendere e migliorare la sua terra e le sue persone».

 

Comments

comments

Condivi il post su: