CASERTA- Il Presidente Raffaele Garofalo a nome di Assolatte alla tavola rotonda sulle filiere all’Assemblea di Origin.

Campania Felix

30/05/2019

721 visualizzazioni

CASERTA – (Anna Smimmo)-  Raffaele Garofalo, presidente di Fattorie Garofalo, azienda a capo del gruppo leader
nell’allevamento bufalino e della produzione di Mozzarella di bufala campana Dop, è intervenuto nel pomeriggio del 29 maggio 2019, a nome di Assolatte, nella tavola rotonda dedicata alle filiera produttive nell’ambito degli incontri organizzati a a margine dell’Assemblea di Origin, l’associazione dei Consorzi di tutela delle indicazioni geografiche italiane, che si è tenuta nelle Regie Cavallerizze, sede del Consorzio tutela Mozzarella di Bufala Campana Dop.
La tavola rotonda si è tenuta immediatamente dopo l’intervento del ministro alle Politiche agricole, Gian Marco
Centinaio, che ha parlato della necessità di abbinare la promozione dei prodotti tipici italiani con la valorizzazione dei beni culturali utilizzando come vettore il turismo. Prima ancora è stata presentata la proposta di Origin sulla
ristrutturazione della governance dei Consorzi di tutela, nel segno dell’apertura a tutti gli attori delle filiere produttive.
“Mi piace ricordare come all’interno di Assolatte sono nati i principali Consorzi di tutela d’Italia e che oggi, per la prima volta dopo dieci anni, l’Italia ha raggiunto un saldo positivo della bilancia commerciale del settore lattiero caseario, grazie ad un export di 3 miliardi di euro di controvalore dei nostri formaggi tipici”- è quanto afferma il Presidente Garofalo e ha ricordato come -“La filiera bufalina è un esempio importante di come la denominazione di origine e il lavoro del Consorzio di tutela sia essenziale allo sviluppo: nel 1992 la mozzarella di bufala come prodotto era quasi completamente scomparso, oggi è uno dei principali formaggi a denominazione del Paese”.
Inoltre, Garofalo ha dichiarato- “A riguardo dell’importanza e dell’attualità del percorso intrapreso dal Consorzio di tutela della Mozzarella di bufala Campana Dop sul piano statutario, perché già oggi tutte le categoria sono rappresentate”.
Infine, sull’abbinamento turismo eccellenze enogastronomiche Garofalo ha concluso- “L’aver scelto questa sede nel
complesso della Reggia di Caserta colloca il Consorzio tutela della mozzarella di bufala campana tra i precursori del binomio prodotti agroalimentari di qualità e turismo”.

Comments

comments

Condivi il post su: