CELLOLE- I BAMBINI “GRANDI GIOCATORI” DURANTE L’IDROSTAFFETTA: LA PIÙ BELLA GARA DEI GIOCHI DEI RIONI.

Campania Felix

03/09/2018

786 visualizzazioni

CELLOLE- (DI Anna SMIMMO) – Ieri, 2 settembre, si è svolta la terza edizione dei GIOCHI DEI RIONI DI CELLOLE, organizzato dalla PROLOCO CITTÀ DI CELLOLE con il patrocinio del proprio Comune. “L’ obiettivo della manifestazione è quello di creare un momento di di gioco che, nella competizione, unisca il Paese in un momento di festa“- è quanto afferma la sindaca Avv. Cristina Compasso. A prendere parte della terza edizione sono stati i 4 Rioni di Cellole tradizionalmente costituiti: Rione Falco, Rione Lupoli, Rione San Marco e Rione Freda-Aurunci (per il momento è in testa il Rione Falco ma vi aggiorneremo domenica prossima, 9 settembre, a riguardo del vincitore di questa edizione). Tanto divertimento e tantissime le novità che sono state introdotte nel regolamento, tantissimi nuovi giochi o rinnovati come: l’Idrostaffetta, l’ equilibrio sottile e il centro fisso. L’ idrostaffetta è stata per il momento la gara più bella della prima giornata dei “Giochi dei Rioni”, per la maggior parte della popolazione Cellolese, durante la quale i giocatori erano soprattutto bambini di anno 2006/2008 e protagonisti di una sana competizione. La gara si è svolta in varie manche rispettivamente di 4 minuti ciascuno. I 6 giocatori si sono posizionati in fila indiana con in testa un bicchiere di plastica di birra avendo di fronte al primo giocatore un contenitore di acqua mentre al fianco dell ultimo un recipiente vuoto. La caratteristica è stata quella di innescare “un meccanismo a onda”, fino a quando il chiudi-fila avrebbe versato l’acqua raccolta nel recipiente vuoto. Lo sport è gioia, aggregazione, tanto divertimento ma anche disciplina e lealtà di rispettare i propri compagni di squadra ma soprattutto gli avversari e loro (i bambini), durante le varie manche, hanno dimostrato di essere dei “grandi giocatori”.

Comments

comments

Condivi il post su: