“CELLOLE NEL CUORE” CON COMPASSO SINDACO: LO SGUARDO VERSO IL FUTURO.

Campania Felix

03/09/2020

555 visualizzazioni

 

Cellole-(Anna Smimmo) – Una donna nel futuro di Cellole, parliamo dell’avv. Cristina Compasso, che si ripresenta come candidato a sindaco con una gran forza e con una squadra rinnovata. Un diverso modo di approcciare al pubblico, diversa corrente di pensiero, diverso modo di vestire. Una donna che da’ valore al percorso da cui si proviene, quello che si è in grado di esprimere in termini di fare.
“Cellole nel cuore- spiega Compasso- non è solo un nome di una lista ma è soprattutto un progetto che vede al centro della politica il Cittadino, come ho fatto sempre anche solo per i miei 18 mesi di amministrazione”.
Una lista fatta di uomini e donne con tanta esperienza, professionalità e competenza in vari ambiti e tutti rivolti verso lo stesso obiettivo: “proiettare Cellole in una dimensione futura”. Una donna che si è sempre battuta per la Legalità, La Legge e la Trasparenza: 3 punti fondamentali della linea politica della Compasso.
Dopo una tortuosa vicenda elettorale la lista “Cellole nel cuore” é stata esclusa e poi riammessa nella competizione elettorale dal Consiglio di Stato.
“Felicissimi tutti della sentenza perché ha vinto finalmente la Verità, la Giustizia e la Democrazia partecipativa non solo per il cittadino ma anche per noi candidati nel poter avere la possibilità di poter competere e partecipare ad una competizione elettorale”- dichiara Compasso.
Da sempre Cristina Compasso ha cercato di essere attiva nella comunità di Cellole per dare il suo contributo di tempo e di energie a favore di tutti gli abitanti. Dopo una lunga riflessione ha capito che era il momento di non fermarsi e di mettersi nuovamente al servizio del paese (dove è nata, dove vive e dove conosce tutti). Soprattutto esprimere il suo modo di essere: essere cioè un sindaco disponibile all’ascolto, sempre alla ricerca del confronto, compiere scelte condivise, sempre alla ricerca del bene comune impegnata a valorizzare ciò che unisce piuttosto che a enfatizzare ciò che divide.
“Staro’ sempre dalla parte del popolo” – conclude Cristina Compasso.

Comments

comments

Condivi il post su: