COLDIRETTI, VALENTINA STINGA NUOVA RESPONSABILE DI DONNE IMPRESA CAMPANIA

Campania Felix

02/12/2019

68 visualizzazioni

(Anna Smimmo)- Valentina Stinga, classe 1989, è la nuova responsabile regionale di Coldiretti Donne Impresa, il movimento femminile che dal 1953 rappresenta le imprenditrici agricole. Già referente di Donne Impresa Napoli, raccoglie il testimone dalla salernitana Antonella Dell’Orto. È la titolare dell’azienda agricola Rareche a Sorrento, dove produce e vende direttamente colture orticole. Dopo il diploma al Liceo Salvemini, lascia Sorrento e si trasferisce a Milano per laurearsi alla prestigiosa Bocconi. Consegue la triennale in Economia Aziendale e poi si specializza in Marketing Management, ma sceglie di tornare in penisola sorrentina per intraprendere da zero la sua attività in agricoltura. Accanto a Valentina Stinga compongono il consiglio regionale di Coldiretti Donne Impresa Campania: Marianna Venuti (Avellino), Claudia Sorbo (Caserta), Maria Antonietta Moffa (Benevento) e Lucia Giannattasio (Salerno). Alla neo eletta vanno gli auguri di buon lavoro del presidente di Coldiretti Campania Gennarino Masiello e del direttore Salvatore Loffreda.

Attraverso Donne Impresa, tutte le imprenditrici in agricoltura – o aspiranti tali – possono ottenere informazioni su come fare impresa, realizzare i propri progetti, partecipare ad eventi formativi sempre aggiornati e conoscere come aprire strutture socialmente utili come ad esempio, le fattorie sociali, gli agriasilo e le fattorie didattiche. Coldiretti Donne Impresa fa parte di importanti organismi che operano in ambito nazionale ed europeo come il Comitato per l’imprenditoria femminile, istituito presso il Dipartimento Pari Opportunità della Presidenza del Consiglio dei Ministri, il Coordinamento Donne d’Impresa, il Comitato Cabina di Regia presso Unioncamere, i Comitati per l’imprenditoria femminile istituiti presso le Camere di Commercio, presso il COPA che rappresenta le associazioni agricole di tutti i paesi dell’Unione Europea e presso l’OMA (organizzazione mondiale degli agricoltori).

Comments

comments

Condivi il post su: