Crac Comune Napoli, Mara Carfagna: “Gli stipendi dei dipendenti sono impignorabili”

Campania Felix

10/01/2017

301 visualizzazioni

 

“Davvero non comprendiamo la preoccupazione del Comune di Napoli riguardo all’impossibilità di pagare gli stipendi ai propri dipendenti. La legge parla chiaro. Secondo l’articolo 159 comma 2 del decreto legislativo 267/2000, infatti, non sono ammesse procedure di esecuzione forzata delle somme degli enti locali destinate al pagamento delle retribuzioni al personale dipendente, al pagamento delle rate di mutui e prestiti obbligazionari scadenti nel semestre in corso e all’espletamento dei servizi locali indispensabili. E’ chiaro che per mantenere l’impignorabilità delle somme trimestrali bisogna soddisfare determinati requisiti: il Comune deve adottare una delibera ogni semestre da notificare al Tesoriere con cui quantifica gli importi delle somme da destinare a queste finalità e rispettare l’ordine cronologico delle fatture per i servizi indispensabili, per evitare di agevolare un creditore a danno di un altro. Se il Comune ha rispettato questi passaggi non ha di che preoccuparsi, in caso contrario ci troveremmo di fronte ad un nuovo caso di inefficienza, evidente inadeguatezza e manifesta superficialità, di quelli a cui la giunta de Magistris ci ha purtroppo abituato”. Così Mara Carfagna, deputato e consigliere comunale a Napoli di Forza Italia, in merito alle dichiarazioni dell’assessore al Bilancio Salvatore Palma sul rischio che non vengano pagati gli stipendi ai dipendenti comunali.

Comments

comments

Condivi il post su: