“DEL MARE E DEI DESTINI” STEFANO BENAZZO AL MUSEO DEL MAREDI NAPOLI

Campania Felix

16/01/2017

544 visualizzazioni

Relitti come monumenti, fotografati su spiagge e scogliere di ogni parte del mondo da Stefano Benazzo, ambasciatore d’Italia in pensione da poco e artista da sempre, appassionato di modellistica navale e non solo: evento d’eccezione la mostra che si apre VENERDI 20 GENNAIO ALLE ORE 19  nel Museo del Mare  di Napoli diretto dal prof. Antonio Mussari – Piazza Bagnoli-  con le immagini di quelli che furono maestosi velieri, pescherecci d’altura, traghetti, navigli d’ogni genere, che l’obiettivo rivela essere “veri monumenti, isolati, sovrani e misteriosi nel limbo fra terra e mare”. L’ambasciatore artista li ha trovati in Patagonia (dove ha iniziato a fotografare relitti) nel 1969), nelle isole dell’Atlantico meridionale, sulle coste della Namibia e della Mauritania, in Italia, Grecia, Turchia, Isole Canarie, Portogallo, come egli stesso scrive “dovunque gli insediamenti umani siano abbastanza lontani da rendere impossibile il loro recupero e la vandalizzazione della loro struttura”. Non si tratta dunque di naviglio in demolizione, nulla a che vedere con la sfortunata “Costa Concordia”, sono infatti strutture abbandonate che, scrive l’autore, “simboleggiano lo sviluppo dell’arte della navigazione, ricordano la sofferenza di innumerevoli famiglie di marinai, sono testimoni delle vicende di emigranti e di migranti… dobbiamo almeno fissarne le immagini prima che siano irrimediabilmente disttrutti”.

Singolare figura di artista poliedrico quella di Stefano Benazzo, nato nel 1949, una carriera diplomatica iniziata nel 1974 che lo ha portato in tutto il mondo, con prestigiosi incarichi a Bonn, Mosca, Washington, quindi Ambasciatore d’Italia a Minsk (Bielorussia) e a Sofia (Bulgaria); è anche scultore architettonico (prevalentemente di luoghi di culto, chiese, moschee, sinagoghe) e ovviamente navale: ha costruito un modello su scala 1:100 della “Vespucci”, la mitica nave scuola della Marina militare italiana, che ha stupito le migliaia di visitatori al Forum Marinum tenutosi in Finlandia nell’agosto scorso, esposto assieme alle foto che vedremo nel napoletano Museo del Mare. Innumerevoli le mostre in Italia e nel mondo (l’ultima a Genova conclusa l’8 gennaio scorso), le pubblicazioni in cataloghi dell’arte fotografica, i riconoscimenti e i premi conseguiti fra cui quello “Comunicare L’Europa”.

 

Vi aspetto e avremo l’occasione di brindare insieme alle fortune del nuovo anno!

Comments

comments

Condivi il post su: