Di Bernardo (Europa Verde Campania): Tutela ambientale, sviluppo sostenibile e salute per una vita di qualità superiore

Campania Felix

24/08/2020

169 visualizzazioni

“Con la presentazione della lista a sostegno del candidato presidente Vincenzo De Luca, anche per la nostra lista Europa Verde Campania -Demos inizia in maniera ufficiale il percorso verso il voto per il rinnovo del Consiglio Regionale della Campania” a prendere la parola è Immacolata Di Bernardo, candidata nella lista che fa della tutela dell’ambiente e con essa della salute un autentico baluardo.
«Dopo tanti anni di impegno fattivo e concreto sul territorio ed al fianco dei cittadini, sono candidata alle elezioni regionali del 20 e 21 settembre. Sarò al fianco del Presidente Vincenzo De Luca per proseguire insieme il grande lavoro finora svolto dai Verdi”.

In primo piano l’emergenza sanitaria: “Occorre tenere la guardia alta contro la nuova impennata dell’epidemia da Covid 19. Dobbiamo proseguire nel fronteggiare adesso l’emergenza socio-economica perché famiglie e imprese necessitano di interventi concreti, come quelli che in questi mesi di crisi la Regione ha saputo mettere a disposizione”.
Sono tanti i punti di un programma stilato tenendo ovviamente conto delle grandi emergenze degli ultimi mesi, partendo proprio dalla salute e dalla sua difesa: “Come madre e donna ho sentito l’obbligo di dover intervenire in maniera attiva per questo territorio, intensificando l’azione a sostegno dello sviluppo e della  tutela delle  ricchezze della nostra regione”.

Lo sviluppo sostenibile in primo piano, prosegue Imma Di Bernardo: “Con interventi di sostenibilità importanti sul territorio, dal mare alla terra, dall’agricoltura alla pesca, all’ambiente, alla raccolta indifferenziata. Occorre tutelare i parchi e la biodiversità dedicandoci alla loro salvaguardia; ricordare che il mare rientra nei beni che appartengono a tutti e come tale va rispettato”.
La grande sfida per i prossimi cinque anni è anche per il cambiamento climatico: “Per combatterlo, occorre eliminare gradualmente l’energia fossile e nucleare promuovendo l’efficienza energetica per arrivare al 100% di fonti rinnovabili. L’impegno per la tutela dell’ambiente deve andare al di la del singolo sforzo individuale, ma per far ciò occorre che sia radicale e sociale. L’assumersi la tutela dell’ecosistema deve diventare ragione della propria identità”.

Comments

comments

Condivi il post su: