Il giornalista Di Rienzo: non ho chiesto l’incarico di addetto stampa dei vigili e non sono più disponibile

Campania Felix

22/05/2020

268 visualizzazioni

 

MONDRAGONE-(Anna Smimmo) – Riceviamo e pubblichiamo.

“Nella giornata di oggi ho appreso, tramite l’Albo pretorio del Comune di Mondragone, dell’affidamento prima e della revoca poi, dell’incarico di addetto stampa del locale comando di Polizia Municipale.

L’indicazione del mio nome è poi veicolata anche attraverso altri profili social che divulgano notizie riguardanti la Città.
Mi preme, riguardo questa vicenda, fare alcune precisazioni. Ho conosciuto da circa un anno il Comandante della Polizia Municipale locale David Bonuglia. Lo stesso, nel corso dell’ultimo anno, mi ha parlato varie volte della necessità di potenziare la comunicazione del comando di Polizia Municipale.

Circa un mese fa la sua richiesta è stata più diretta del solito: mi ha chiesto esplicitamente di formulare una proposta scritta, a lui indirizzata, per la gestione delle attività di comunicazione del Comando.

In data 27 aprile, come da sua esplicita richiesta, ho inoltrato una proposta scritta.
In data odierna, come detto, apprendo della grottesca vicenda che mi riguarda. Il mio nome viene prima indicato e poi revocato.

Ora, a tutela della mia immagine professionale e ad onor del vero, ci tengo a precisare che mai mi sono offerto né per questo incarico, né per altri. Avrei gestito questa attività, insieme alle altre inerenti la mia professione, anche e soprattutto per contribuire ad una corretta informazione inerente l’impegno meritevole e costante che gli uomini della Polizia Municipale della Città profondono quotidianamente.

Non so quali siano le dinamiche intervenute in merito alla libera scelta del Comandante Bonuglia, al quale confermo stima e rispetto, che hanno comportato l’annullamento della determinazione. Sinceramente mi interessa poco.

Spero che il Comando di Polizia Municipale locale possa dotarsi al più presto un responsabile della comunicazione che sappia dar voce alle pregevoli attività svolte quotidianamente dai suoi uomini. Un incarico di cui non ho alcun bisogno e per il quale naturalmente non sono più disponibile.

I mondragonesi meritano, senz’altro, di essere informati in maniera adeguata e chiara. Forse anche riguardo l’amministrazione della cosa pubblica.

L’auspicio, da cittadino di questa meravigliosa Città, è che al più presto possa trovare le giuste competenze per valorizzare il suo straordinario patrimonio.”

Salvatore Di Rienzo

Comments

comments

Condivi il post su: