In arrivo il ciclone Biagio Izzo con “I fiori del latte”: momenti di riflessione per il tema della “terra dei Fuochi”

Campania Felix

20/02/2019

130 visualizzazioni

(Anna Smimmo)- Da martedi 19 a giovedi 21: 3 giorni in compagnia dell’attore comico più amato dal pubblico napoletano, al Teatro Italia di Acerra (NA).
Tante risate ma anche momenti di riflessione per il tema della “terra dei fuochi”.
Il quinto appuntamento con la rassegna teatrale ci regala Biagio Izzo con la sua nuova commedia “I Fiori del Latte”,
spettacolo ideato da Eduardo Tartaglia, per la regia di Giuseppe Miale di Mauro.
Oltre al brillante comico napoletano, in scena un cast d’eccellenza, composto da: Mario Porfito, Angela De Matteo, Stefano Jotti, Stefano Meglio, Ivan Senin.
Lo spettacolo, che ha il suo punto focale nella difficile arte del far ridere di gusto così come di far riflettere, affronta il tema, tristemente attuale dello smaltimento abusivo di rifiuti tossici e al conseguente inquinamento ambientale.
La storia è ambientata in un caseificio di prossima apertura che si trova in un paese inventato ( asal di sotto Scalo) in cui due cugini, Aniello e Costantino , dopo anni di sacrifici decidono d’investire tutti i loro risparmi in un’azienda che punta a diventare un modello biologico, un’oasi ecologica dove ogni prodotto è naturale, senza additivi chimici o altre diavolerie.
Un caseificio, insomma, che mira a diventare fiore all’occhiello di una zona nota alle cronache per lo sversamento dei rifiuti tossici.
Purtroppo, però, alla vigilia dell’inaugurazione i due cugini scopriranno che sotto il recinto delle bufale ci sono dei bidoni sospetti che potrebbero rovinare il loro sogno biologico.
Questa scoperta attanaglierà i due protagonisti in un vortice di dubbi.

Cosa fare?
Denunciare tutto e far chiudere l’azienda ancor prima che apra, oppure fare finta di niente e continuare con questo spettro terribile che divora le loro coscienze?

Comments

comments

Condivi il post su: