Incidente Aereo nella provincia di Khyber Pakhtunkhwa

Campania Felix

08/12/2016

373 visualizzazioni

L’aereo turboelica costruito a Tolosa dall’industria italiana e francese della compagnia aerea pakistana PIA era partito alle 15,30 locali (le 11,30 italiane) dalla provincia di Khyber Pakhtunkhwa e avrebbe dovuto raggiungere l’aeroporto internazionale Benazir Bhutto in appena un’ora e dieci minuti.

Recuperate le salme di 42 passeggeri e cinque persone dell’equipaggio. L’aereo è precipitato mentre era in volo fra Chitral e Islamabad. Il velivolo è caduto in fiamme al suolo sulle montagne vicino alla città di Abbottabad, causando la morte dei suoi 42 passeggeri, fra cui nove donne e due bambini. Tra le vittime ci sono tre stranieri, un cittadino cinese e due austriaci e Junaid Jamshed, una ex star pop pachistana che negli ultimi anni aveva abbandonato il mondo dello spettacolo per divenire un acclamato predicatore islamico.

Dopo un regolare decollo, a un centinaio di chilometri a nord-ovest di Islamabad, il pilota del velivolo ha chiamato disperatamente la torre di controllo annunciando un’emergenza a bordo e un guasto al motore di sinistra.

Il portavoce dell’aerolinea ha dichiarato che l’ATR-42 coinvolto nel disastro aveva una decina d’anni, ma “era in buone condizioni”, L’Authority dell’Aviazione civile pachistana ha comunicato che fra le rovine è stata recuperata la scatola nera del velivolo.

Comments

comments

Condivi il post su: