IPSSART di Cellole-Teano: una scuola “sostenibile” #Green

Campania Felix

11/04/2019

295 visualizzazioni

 

CELLOLE/TEANO- (Anna Smimmo) – Di fronte a tematiche di portata mondiale quali il surriscaldamento, il buco dell’ozono, lo sviluppo sostenibile la scuola non può esimersi dal fare la sua parte mettendo in campo gli strumenti di cui si forgia per sensibilizzare gli alunni sul  problema dello smaltimento dei rifiuti, sullo sfruttamento non più sostenibile delle risorse naturali, sulla scarsità della risorsa acqua e cosi via.

Incentivare i “comportamenti corretti” mediante una presa di coscienza e assunzione di responsabilità diretta del problema dei rifiuti, dell’impatto ambientale, dei costi economici dello smaltimento, è l’obiettivo che l’Istituto IPSSART di Teano sede di Borgo Centore si è dato come punto di partenza, soprattutto la dirigente scolastica Prof.ssa Annamaria Orso.

Con il progetto: “ La mia scuola differenzia”, gli alunni attraverso il percorso delle quattro “R” Riduco; Riciclo; Riutilizzo e Recupero, hanno acquisito conoscenze relative all’importanza di ridurre la quantità di rifiuti prodotti per snellire la filiera dello smaltimento; riciclare per riottenere parzialmente quanto è stato utilizzato; riutilizzare ciò che non è recuperabile per ottenere energia e recuperare per risparmiare materie prime. Sono stati informati e formati mediante incontri sulla importanza dello sviluppo dell’economia circolare e proiezione di video e documentari sui danni prodotti dal modello lineare di economia “produzione-consumo-smaltimento.  E’ stata attivata la raccolta differenziata nelle aule e nel laboratorio di cucina; realizzato cartellonistica sulle corrette modalità di conferimento dei rifiuti; creato un orto didattico con piantine di aromi, avviata la campagna Plastic free Challenge.

Comments

comments

Condivi il post su: