La Diocesi di Napoli vieta i fiori artificiali nelle Confraternite

Campania Felix

03/05/2020

184 visualizzazioni

Malafronte (CPFC): “Scelta che va nella direzione giusta”
“Esprimiamo soddisfazione nell’apprendere la decisione di vietare i fiori artificiali nelle Arciconfraternite dell’Arcidiocesi di Napoli” – è quanto dichiara Vincenzo Malafronte, presidente del Consorzio Produttori Florovivaisti Campani commentando la decisione dell’Ufficio Diocesano Confraternite dell’Arcidiocesi della Città di Napoli.
“Una scelta che mai come in questo momento ha una valenza duplice da una parte per salvaguardare la salute dei cittadini, i fiori artificiali che ornano in modo permanente le sepolture diventano ricettacolo di polvere e di altri agenti potenzialmente virulenti, dall’altra rappresenta un incoraggiamento verso il settore florovivaistico, fortemente penalizzato in questo periodo di emergenza Covid-19” – continua Malafronte.
“Vogliamo esprime, a tal proposito, il nostro più vivo ringraziamento nei confronti del Cardinale Sepe per aver dato ascolto alle nostre richieste in questo momento di grande difficoltà per tutti noi” – conclude il Presidente del Consorzio Produttori Florovivaisti Campani.

Comments

comments

Condivi il post su: