Laboratorio di emodinamica di Pozzuoli il Presidente De Luca ha visitato la struttura appena avviata  e incontrato un’infermiera aggredita al Pronto Soccorso

Campania Felix

30/06/2017

554 visualizzazioni

 

 

Pozzuoli 29 giugno 2017 – Nel pomeriggio di oggi il Presidente della Giunta Regionale, on. Vincenzo De Luca ha visitato l’ospedale Santa Maria delle Grazie di Pozzuoli in occasione dell’avvio del laboratorio di emodinamica.

 

Il Direttore Generale dell’ASL Napoli 2 Nord Antonio d’Amore, il Direttore Sanitario Virginia Scafarto e il Direttore Amministrativo Francesco Balivo hanno illustrato la nuova struttura che l’area flegrea attendeva da 20 anni, a completamento dell’ottima assistenza cardiologica già attiva presso il Santa Maria delle Grazie. Le attività utili ad attivare il servizio di emodinamica erano partite nel 2013 ma, dopo un lungo periodo di sospensione dei lavori, solo nel 2016 è stato possibile completare la dotazione tecnologica ed effettuare i collaudi delle attrezzature.

 

“Nella nostra ASL vogliamo portare a termine una rivoluzione della normalità – dice Antonio d’Amore, Direttore Generale dell’ASL Napoli 2 Nord – In qualsiasi realtà della sanità italiana sarebbe normale che un ospedale come quello di Pozzuoli avesse un Laboratorio di Emodinamica; con grande sforzo e grande impegno di primari e operatori siamo riusciti in quest’impresa che qui da noi appare come rivoluzionaria. Per farlo abbiamo lavorato a tappe forzate, completando i lavori, acquistando le attrezzature, reclutando professionisti con una lunga esperienza e capacità.”

 

Il Laboratorio di Emodinamica del Santa Maria delle Grazie è collocato presso il Reparto di radiologia diretto dal dott. Alfonso Ragozzino, mentre l’equipe di cardiologia interventistica è guidata dal dott. Marco Boccalatte.

 

Dice il dott. Gerolamo Sibilio, Direttore del Reparto Cardiologia-UTIC del Santa Maria delle Grazie “Ogni anno il nostro reparto registra circa 450 ricoveri per sindromi coronariche acute, mentre dall’avvio dell’Unità di Terapia Intensiva Coronarica sono stati circa 8000 i pazienti assistiti per infarto acuto del miocardio. Questi numeri fanno capire quale impatto potrà avere l’attivazione del Laboratorio di Emodinamica sull’attività della nostra cardiologia. Grazie al nuovo servizio, dopo pochi minuti dal verificarsi dell’infarto potremo eseguire l’angioplastica coronarica, la terapia più indicata per questo tipo di eventi. È da oltre 20 anni che aspettiamo questo momento.”   

 

Le attività del Laboratorio di Emodinamica si articoleranno su sei ore giornaliere per cinque giorni a settimana fino al prossimo settembre, così da garantire il necessario attivo dalla struttura. Successivamente la struttura di Pozzuoli, quale Centro di riferimento nella Rete Regionale dell’Infarto, funzionerà 24 ore al giorno sette giorni su sette.

Nel corso della visita, il Presidente ha incontrato un’infermiera del Pronto Soccorso che di recente era stata vittima di aggressioni da parte di alcuni pazienti, ringraziandola per il servizio assicurato. Dopo aver visitato il laboratorio di emodinamica, De Luca si è recato in ortopedia dove ha incontrato i primari del Santa Maria delle Grazie.

________________________________________________________________

Comments

comments

Condivi il post su: