Lunedì 10 riapre la Stazione di Cavalli di Bronzo. Zinno mette a disposizione personale di vigilanza del patrimonio comunale per garantire la sicurezza

Campania Felix

07/08/2020

77 visualizzazioni

 

 

San Giorgio a Cremano, 6 agosto 2020 – Lunedì 10 agosto riaprirà la stazione Circum di Cavalli Bronzo, chiusa dall’avvio della fase due dell’emergenza per mancanza di personale da parte dell’ Eav, destinato al controllo delle misure di contenimento del contagio.

Di fronte alla carenza evidenziata dal presidente  Eav Umberto De Gregorio –  spiegata con la riduzione del personale in servizio e i problemi derivanti dalla riduzione al 50% dei passeggeri – il sindaco Giorgio Zinno si è attivato per trovare una soluzione che consentisse la riapertura della stazione e restituisse questo importante servizio di trasporto pubblico ai sangiorgesi.

Saranno infatti i vigilanti del servizio di guardiania dei beni del patrimonio comunale, a presidiare la stazione e a garantire l’attuazione delle misure di contenimento del contagio.  Il Primo Cittadino ha atteso che fosse operativo il passaggio di cantiere del personale di vigilanza, avvenuto in questi giorni per procedere a rimodulare i turni di sorveglianza dei beni pubblici ed inserire così anche il controllo della stazione oltre ai luoghi della città già vigilati.

“Sebbene  la sicurezza delle stazioni non sia in carico agli enti locali infatti, mi sono assunto personalmente la responsabilità e l’impegno di questo esercizio – ha detto il Sindaco –  consapevole di quanto questo presidio sia importante per i nostri cittadini e più in generale per tutti pendolari che ne usufruiscono. Il Presidente De Gregorio mi ha comunicato di aver attivato le procedure che consentiranno così dal prossimo lunedì di riaprire la stazione,  gestendo senza difficoltà i controlli sull’attuazione delle misure di contenimento del contagio da Covid 19.  Questo – continua Zinno –  consentirà di restituire ai sangiorgesi la possibilità di usufruire  di questa importante fermata, ma ci auguriamo che in futuro, insieme agli enti preposti, si convochi un tavolo sulla sicurezza nelle stazioni per mettere insieme i soggetti e le risorse capaci di tutelare i viaggiatori,  non solo sotto l’aspetto sanitario ma anche sotto il profilo della sicurezza personale contro eventuali atti di criminalità.        

Abbiamo accolto l’istanza del Sindaco Zinno – perché ha attivato delle procedure che consentono di gestire l’emergenza Covid nella stazione. Lo ringraziamo per questo – aggiunge De Gregorio.  Il tema del TPL con le attuali limitazioni al 50% dei passeggeri crea e creerà con l’apertura delle scuole problemi enormi. EAV, come tutte le aziende di trasporto, da sole non ce la possono fare. Occorre quindi il contributo di tutti. Nelle prossime settimane dovremo insieme valutare il da farsi”.

 

 

Comments

comments

Condivi il post su: