Migranti: Berlusconi, nessuna indulgenza verso chi incoraggia violenza

Campania Felix

24/01/2017

349 visualizzazioni

 

Roma, 23 GEN. – “Per quanto poi riguarda coloro che hanno titolo per essere ospitati nel nostro Paese, l’equazione legalità-diritti mi sembra corretta, ma va intesa in senso più ampio. Chi vuole vivere da noi è il benvenuto se lavora e non viola leggi, ovviamente, ma questo non basta: occorre che sia disposto ad integrarsi davvero nella nostra cultura, a sentire l’Italia come il suo Paese, a capire e condividere i nostri valori civili, come la libertà e la dignità delle persone. Per cui nessuna indulgenza può esserci verso chi – anche rispettando formalmente le leggi – incoraggi comportamenti, stili di vita, scelte religiose che guardano alla violenza, alla sopraffazione, alla limitazione dei diritti individuali. Insomma, sì alle Moschee dove si prega, no alle Moschee dove si fa propaganda islamista, sì alla libera scelta di ciascuno, no alla sottomissione della donna anche nell’ambito familiare”.

Lo dice il Presidente di Forza Italia, Silvio Berlusconi, nell’intervista integrale a “La Stampa” pubblicata online.

Carlo Garzia

Comments

comments

Condivi il post su: