Minturno- “Lecce incontra New York” del Canzoniere Grecanico Salentino, sabato 10 agosto.

Campania Felix

07/08/2019

294 visualizzazioni

MINTURNO- (Anna Smimmo)- Sabato 10 agosto, alle ore 21.00, il Canzoniere Grecanico Salentino presenta in concerto “Lecce incontra New York” presso il Comprensorio Archeologico Minturnae di Minturno (LT).

Il concerto fa parte di “Mediterranea”, rassegna a cura di Marina Cogotti, che si svolge dal 18 luglio al 24 agosto 2019 fra Minturno, Formia e Sperlonga, ed è inclusa nella terza edizione di “Artcity Estate 2019”, realizzata dal Polo Museale del Lazio, Istituto del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali diretto da Edith Gabrielli.

Un groove percussivo di tamburi a cornice che sembra arrivare dall’elettronica di una drum machine. È “Lecce che incontra New York”, in una splendida fusione di stili e influenze in cui gli strumenti della tradizione salentina si prestano a un sound più moderno e contemporaneo, tra incursioni di chitarra elettrica e synth bass. È l’anima cosmopolita di “Canzoniere”, Il nuovo album del Canzoniere Grecanico Salentino, tra i più importanti e riconosciuti gruppi di world music, uscito su etichetta Ponderosa.

Il dialetto salentino incontra cori stratificati e melodie eteree; la pizzica si fonde con il pop anthemico; ritmi sincopati e field recordings si sposano alla perfezione con i ritornelli tipici della forma canzone. Musiche e sonorità che guardano al mondo esterno con fiducia, aprendosi con curiosità e interesse all’altro e alle diverse culture: Il cuore del Canzoniere Grecanico Salentino rimane ancorato ai suoi ulivi secolari e alla sua tradizione di terra di mare. Ma sfrutta al massimo quella sua naturale tendenza a sintetizzare culture diverse per trascinare l’ascoltatore in una dimensione più attuale e globale.

Insieme al Comprensorio archeologico di Minturno, sono tre i luoghi antichi e magici scelti per la rassegna “Mediterranea”, dedicata alle parole e ai suoni del Mediterraneo. Culla comune e veicolo di scambio e contaminazione di culture diverse nella quale miti e storie si intrecciano da sempre a musiche eredi di lunghe tradizioni, come quella napoletana, salentina o magrebina. Insieme agli artisti d’accezione che daranno vita a questa rassegna, saranno infatti protagonisti gli scenari unici del sito archeologico di Sperlonga, del teatro romano di Minturno e il piccolo e prezioso scrigno del museo archeologico di Formia.

La rassegna prosegue con James Senese Napoli Centrale, sabato 17 agosto, e lo spettacolo “Aspettanno o’ tiempo”, l’ultimo lavoro dell’artista partenopeo che lo consacra uno dei più grandi musicisti italiani degli ultimi 50 anni. Tutti gli altri appuntamenti possono essere consultati sul sito www.art-city.it.

 

Informazioni per il pubblico e modalità di accesso:

Comprensorio archeologico di Minturnae
Via Ferdinando II di Borbone
04026 Minturno (LT)

Te. +39 0771 680093

Biglietto intero € 5,00  ridotto € 2,00

Comments

comments

Condivi il post su: