MORTE VESCOVO CASERTA

Campania Felix

05/10/2020

82 visualizzazioni

(Anna Smimmo) – “Esprimiamo il nostro più commosso cordoglio per la scomparsa del Vescovo di Caserta Giovanni D’Alise, ennesima vittima del Covid di cui abbiamo sempre apprezzato l’impegno pastorale e sociale, ma non possiamo al contempo non esprimere la nostra preoccupazione per il dilagare del contagio in ​ Terra di Lavoro, come in Campania, e ribadire la necessità di ulteriori sforzi da parte delle autorità regionali e nazionali”. Lo afferma il presidente nazionale del SAUES (Sindacato Autonomo Urgenza Emergenza Sanitaria), Paolo Ficco per il quale “la decisione del governo di impegnare i militari nelle attività di controllo del rispetto delle norme sui territori va nella giusta direzione”.

“Serve tuttavia​ – conclude Ficco – un maggiore investimento in termini strutturali e organizzativi, soprattutto nella sanità dove ​ stiamo assistendo ad un vero e proprio esodo del personale dell’emergenza verso altri servizi, nel settore del trasporto pubblico locale che il piu’ delle volte non riesce a garantire condizioni di sicurezza e prevenzione sui mezzi e nelle stazioni e nelle scuole che in molti casi non sono ancore pronte a garantire docenti, personale Ata e studenti dal rischio contagio”.

Comments

comments

Condivi il post su: