Napoli e provincia: Sicurezza alimentare e controllo del territorio. Continua l’impegno dei Carabinieri del Comando Provinciale di Napoli insieme al Nas. Sanzioni, sequestri ed attività commerciali chiuse

Campania Felix

01/06/2020

144 visualizzazioni

Decine di attività commerciali controllate nel quartiere Vasto dai Carabinieri della Stazione di Napoli Borgoloreto insieme a quelli del NAS di Napoli.
Pesanti sanzioni al titolare di un minimarket etnico di Via Bologna: sequestrati 200 chili di alimenti e bevande scadute e prive di indicazioni sulla tracciabilità. La sanzione notificata – complici anche le rilevanti carenze strutturali – ammonta a 3500 euro.
Scenario simile in un secondo negozio, questa volta di Via Venezia. In questo caso 138 i chili di alimenti in vendita rinvenuti e sequestrati perché in pessimo stato di conservazione. Il proprietario del market è stato diffidato anche per carenze igienico-sanitarie della struttura e denunciato.
Ad Afragola, invece, i carabinieri della locale stazione insieme a quelli del NAS di napoli hanno controllato un esercizio commerciale in via plebiscito: 100 i chili di prodotti non a norma sequestrati. L’attività – che presentava una totale assenza dei requisiti igienico sanitari e strutturali – è stata chiusa e sospesa.
Accertamenti anche nell’area flegrea. I Carabinieri del Nas e i militari della stazione locale hanno controllato una struttura ricettiva in via Montenuovo Licola patria nella località Monteruscello. La struttura è stata chiusa temporaneamente: non rispettava le recenti norme governative anti-contagio.
Durante gli accertamenti, i carabinieri hanno constatato anche carenze sia dal punto di vista igienico strutturali che per quanto riguarda le norme che disciplinano la sicurezza sui luoghi di lavoro.
Carabinieri impegnati anche nel controllo straordinario del territorio. Nel quartiere Sanità i militari della Compagnia di Napoli Stella insieme a quelli del Nucleo Radiomobile e del Reggimento Campania hanno setacciato le strade della città.
I carabinieri, nell’ambito dei servizi disposti dal Comando Provinciale di Napoli, hanno controllato 54 persone di cui 20 già noti alle forze dell’ordine.
Due persone sono state denunciate perché beccate alla guida – con la recidiva nel biennio – senza aver mai conseguito la patente. Elevate 45 contravvenzioni per un importo complessivo di quasi 45mila euro. Varie le contestazioni: dal mancato uso del casco protettivo alla mancata copertura assicurativa. I militari dell’Arma hanno sequestrato 18 motocicli di cui 2 confiscati definitivamente.
In queste ore i carabinieri del comando provinciale di napoli hanno concentrato i loro sforzi nelle zone calde della città: i militari del nucleo radiomobile e quelli delle compagnie di napoli centro e vomero hanno identificato complessivamente ben 330 persone. I controlli continueranno nelle prossime ore.

Sala Stampa – Comando Provinciale Carabinieri di Napoli

Comments

comments

Condivi il post su: