NAPOLI, L’Assessore Panini: “I mercati della città di Napoli cambieranno volto!”

Campania Felix

04/02/2017

337 visualizzazioni

Il Consiglio Comunale approva il nuovo Regolamento del commercio su aree pubbliche

Nella seduta di oggi, il Consiglio Comunale ha approvato il nuovo Regolamento per l’esercizio del commercio su aree pubbliche, istituito con delibera di Giunta Comunale il 30 Dicembre 2016.

Rispetto al regolamento in vigore (approvato nell’ambito del Piano Attività Commerciali nel 2001), sono state introdotte importanti novità che tengono conto del progredire delle norme regionali, nazionali ed europee in materia (come, ad esempio, la direttiva Bolkestein) e dell’evoluzione urbanistica e sociale della città.

“Questo regolamento è il frutto di un lavoro significativo durato diversi mesi” dichiara l’Assessore alle Attività Produttive  Enrico Panini. “Con questa nuova versione cambierà il volto di una parte fondamentale della città, cioè le decine di mercati che la contraddistinguono e spesso la rappresentano. Un risultato amministrativo importante su una competenza primaria del nostro Comune!

Sono soddisfatto di aver dato il mio personale contributo all’ottenimento dell’approvazione del nuovo Regolamento per l’esercizio del commercio su aree pubbliche, che va a sostituire il precedente testo che risaliva a 16 anni fa” sostiene, invece, il Presidente della commissione commercio e mercati, Vincenzo Solombrino “In questo nuovo dispositivo si sono introdotti elementi del tutto innovativi al fine di valorizzare i mercati, tutelare i consumatori, migliorare l’attività’ degli operatori mercatali e agevolare l’imprenditoria giovanile. Tutto ciò′ allo scopo di migliorare le normative che regolano e tutelano la nostra beneamata cittadinanza“.

Tra i principali adeguamenti normativi, ravvisiamo:

  • La regolamentazione dell’ambulantato (con mezzo idoneo e adibito) che viene definitivamente contraddistinto da chi possiede una licenza in un mercato a seguito di un bando pubblico.

  • L‘assegnazione temporanea dei posteggi giornalmente disponibili in ogni mercato, consentendo di riempire i posti occasionalmente lasciati liberi dal titolare.

  • L’introduzione del passaggio di concessione (voltura) per fitto d’azienda o di ramo d’azienda.

  • L’introduzione dei nuovi criteri per l’assegnazione stabile dei posteggi e contingentamento del numero massimo di posteggi per singolo operatore in ogni singolo mercato.

Tra gli elementi innovativi del Regolamento, invece, evidenziamo:

  • L’introduzione di una sezione detta di “Partecipazione” che prevede una rappresentanza democraticamente istituita per ogni mercato, una consulta cittadina costituita dai soggetti eletti e da rappresentanti delle associazioni di categoria.

  • Scorrimento delle graduatorie dei bandi espletati per l’assegnazione dei posteggi (quindi meno burocrazia, tempi di assegnazione più brevi, mercati con gli stalli pieni).

  • Riserva, in ogni bando, di una percentuale di posti da destinare a giovani under 35.

  • Istituzione dell’anagrafe delle imprese (quindi più trasparenza e controllo).

  • Censimento e regolamentazione di tutte le fiere cittadine.

  • Introduzione di sanzioni per chi non rispetta le regole.

  • Impegno ad approvare, entro 2 anni dall’entrata in vigore del Regolamento, il nuovo Piano dei Mercati ovvero una rivisitazione, attraverso le municipalità, del novero dei mercati su strada e in struttura della città di Napoli (ciò porterà alla cancellazione dei mercati che non esistono più e liberare edifici o intere aree; all’aumento dei posteggi nei mercati che si confermano e alla creazione di nuove aree mercatali)

Comments

comments

Condivi il post su: