NAPOLI- LE DICHIARAZIONI DEL DIRETTORE MVPA GAETANO OLIVA DURANTE L’INCONTRO CON IL MINISTRO SERGIO COSTA

Campania Felix

22/11/2018

179 visualizzazioni

NAPOLI- (Anna SMIMMO)- Questa mattina, 22 novembre 2018, presso il Centro Congressi FEDERICO II di Napoli in via Partenope, si è tenuto l’incontro centrato sulla tematica: “Plastiche, ecosistemi e biodiversità: strategie per la tutela degli ecosistemi acquatici e terrestri dell’inquinamento delle plastiche”,  il quale ha visto la partecipazione di tante personalità illustri tra le quali il Ministro dell’Ambiente Sergio COSTA, il rettore UNINA, Gaetano MANFREDI,  il Direttore del dipartimento di Medicina Veterinaria e Produzioni Animali Gaetano OLIVA, il professore Vincenzo PERETTI Genenvet-UNINA, Fiorella ZABATTA, docente master CABEu e vicesindaco comune di Pozzuoli ed il consigliere regionale della commissione Sanità e sicurezza sociale, Francesco Emilio BORRELLI. Ma non solo, anche il  Prof. Luigi ESPOSITO, docente UNINA e master CABEu, direttore MoGAE, Roberto DANOVARO , docente UNIVPM, presidente stazione zoologica Anton Dohrn e Aniello ANASTASIO, docente UNINA- CriSSaP sul conflitto tra plastica, biodiversità e sicurezza alimentare e Piero SALATINO , docente UNINA dip. Ingegneria chimica sulle filiere per lo sviluppo sostenibile e Antonino MICCIO, direttore area marina protetta Punta Campanella e responsabile dell’area Marina Regno di Nettuno che ha presentato il progetto innovativo in sinergia con i pescatori locali per la pulizia del mare realizzato proprio dall’Area Marina Protetta Regno di Nettuno che comprende le isole di Ischia e Procida.

Il direttore del Dipartimento di Medicina Veterinaria e Produzioni Animali, GAETANO OLIVA, in una intervista su  campaniafelix.tv canale televisivo 613, dichiara: “Sembrerà strano che il nostro dipartimento di Medicina Veterinaria possa organizzare un convegno sulle plastiche e microplastiche ambientali ma è di fondamentale importanza sapere che il medico veterinario si occupa anche di Ambiente, salute animale, umana e pertanto, in un concetto di “One Health”, cioè di unica salute, gli animali sono un anello fondamentale. Gli animali possono entrare in contatto con inquinanti ambientali e sostanze tossiche che possono essere ritrovati nelle produzioni zootecniche (latte e derivati, uova, ecc) e quindi un ambiente inquinato può causare seri danni alla salute animale, umana e alle produzioni zootecniche” ( intervista nel video dal minuto 16:00).

 

 

Comments

comments

Condivi il post su: