Napoli, Maria Caniglia, presidente della Commissione Welfare commentando la notizia dell’imprenditore 54enne che per i troppi debiti si è tolto la vita impiccandosi nel suo garage.

Campania Felix

28/02/2017

405 visualizzazioni

Sarà esaminata in commissione la nascita di un consultorio
anti-debiti. Il Comune potrebbe costituirsi OCC, organismo
composizione crisi

Notizie simili fanno raggelare, sono sempre più convinta che è nostro
dovere intervenire?. Così Maria Caniglia, presidente della Commissione
Welfare commentando la notizia dell?imprenditore  54enne che per i
troppi debiti si è tolto la vita impiccandosi nel suo garage. ?Questa
mattina ho fissato una seduta di commissione per sottoporre ai miei
colleghi la proposta della nascita di un consultorio anti-debiti ? ha
proseguito. Il Comune potrebbe costituirsi OCC, organismo composizione
crisi, con la funzione di affiancare il debitore nella predisposizione
del piano del consumatore o accordo con i creditori?.  Un pool di
esperti (avvocati, commercialisti e psicologi) accoglierà quanti
avranno da esporre casi di sovraindebitamento e
fornirà tutti gli strumenti normativi e psicologici per superare la
‘crisi’ che sempre più spesso porta famiglie e imprenditori a gesti
estremi proprio ce accaduto questa sera. ?Abbiamo il dovere di educare
i cittadini affinché ripongano fiducia negli strumenti normativi ? ha
aggiunto. La legge ‘salva suicidi’ è ancora poco applicata, ma ha un
grande valore di carattere sociale e di rinascita economica. Saremo
vincitori quando chi è soffocato dai debiti ci chiederà di fare
ricorso agli strumenti normativi in materia?.

Comments

comments

Condivi il post su: