Presepi solidali nella Parrocchia di San Francesco d’Assisi a Villaricca (Na) In vendita per sostenere la Ricerca sul Neuroblastoma e i Tumori Cerebrali Pediatrici 17 – 18 dicembre 2016

Campania Felix

08/12/2016

301 visualizzazioni

Un Natale di arte e solidarietà per aiutare i piccoli ammalati di Neuroblastoma e di tumori cerebrali pediatrici: ci hanno pensato gli studenti del “II Circolo Didattico Gianni Rodari” di Villaricca (Na), guidato dalla dirigente Maria Pia Ciccarelli. Hanno realizzato più di cinquanta presepi per partecipare alla Mostra Presepiale organizzata dalla Parrocchia di San Francesco d’Assisi: il 17 e 18 dicembre saranno messi in vendita e il ricavato sarà devoluto alla ricerca per la Lotta al Neuroblastoma, un tumore maligno, considerato la prima causa di morte per malattia in età prescolare, dopo le leucemie. Giunta alla nona edizione e fortemente voluta da Don Giuseppe Tufo, la Mostra Presepiale del 2016 ha messo insieme volontariato, chiesa, famiglia e il mondo della scuola, coinvolgendo gli alunni e i loro familiari. Le insegnanti di religione Anna Maria Porcelli, Giovanna Perna, Maria Pennacchio e Silvana Zambrano, coordinate da Teresa Smarrazzo, hanno lavorato con i bambini e le loro famiglie, per produrre dei piccoli capolavori: tanti presepi con i materiali più vari, dalla pasta alla plastica riciclata, ai pezzi di stoffa e persino un imbuto, simbolo dell’Associazione Italiana per la Lotta al Neuroblastoma O.N.L.U.S.

“Tutte elaborazioni di materie prime molto semplici e reperibili, che hanno elevato il significato stesso della famiglia di cui il presepe è la sintesi di messaggi di unione e “futuro” sottolinea don Giuseppe. “Quest’anno i vostri presepi serviranno a raccogliere fondi per la lotta al Neuroblastoma – ha detto don Giuseppe ai bambini – una malattia difficile, ma non impossibile da debellare, perché la scienza, la ricerca fanno vincere tutto. Il Signore illuminerà gli scienziati e fra qualche anno, anche per guarire da questa malattia basterà una semplice medicina”.

Solo la ricerca scientifica può aiutare a dire STOP al Neuroblastoma e il Progetto “CAR – Immunoterapia Genetica” ha come obiettivo rendere le cellule del sistema immunitario dei pazienti in grado di riconoscere le cellule tumorali di Neuroblastoma e aggredirle. Sostenuto dall’Associazione Italiana per la Lotta al Neurobastoma O.N.L.U.S., questo progetto fa parte del “Programma di sviluppo dell’attività clinico-biologica e di ricerca traslazionale 2015-2017″, importante attività coordinata dalla Fondazione Neuroblastoma, a cui partecipano i più importanti centri di eccellenza italiani.

Così i presepi dei bambini, che il 17 e il 18 dicembre saranno esposti presso la struttura polivalente “Karol Wojtila” di via Napoli a Villaricca, potranno essere venduti e contribuiranno a finanziare la ricerca. Oltre a questa bellissima iniziativa promossa dalla Pro Loco di Villaricca, ritorna anche quest’anno la lotteria “Il cuore di Napoli per la Ricerca”, organizzata con entusiasmo dall’attivissima sostenitrice Teresa De Rosa. Attiva solo a Napoli e provincia, la lotteria prevede un premio unico, si tratta di un’opera d’arte presepiale offerta dalla Pro Loco di Villaricca. L’estrazione avverrà il 18 dicembre, sempre presso la Tensostruttura Karol Wojtila di Villaricca (NA), alle ore 18.

Associazione Italiana per la Lotta al Neuroblastoma O.N.L.U.S. Nata nel 1993 per volontà di genitori di bambini ammalati e di oncologi che li avevano in cura, sostiene la ricerca scientifica, unica reale speranza di vita per i piccoli ammalati. In questi anni di attività ha finanziato per oltre 20 milioni di euro i più avanzati progetti di ricerca per individuare nuove cure efficaci contro queste malattie. Oggi la ricerca garantisce a tutti i bambini italiani una corretta diagnosi e un approccio terapeutico sempre più personalizzato

Info: tel. 010601893,www.neuroblastoma.org

Comments

comments

Condivi il post su: