San Giorgio a Cremano al Centro Teatro Spazio in scena “Quanto ti devo?”,  uno spettacolo che fa luce sulla piaga della prostituzione 

Campania Felix

12/03/2017

349 visualizzazioni

 

Dal 17 al 26 marzo va in scena al Centro Teatro Spazio di San Giorgio a Cremano “Quanto ti devo?”, uno spettacolo scritto e diretto da Vincenzo Borrelli. L’Associazione “Uno spazio per il teatro” presenta “Quanto ti devo?”, un viaggio introspettivo, una confessione che, attraverso degli episodi veri, o quantomeno verosimili, indaga i percorsi della mente umana e fa luce sulla piaga sociale della prostituzione.

Un uomo sui 40 anni, stanco, segnato dalle esperienze e da una vita comunque difficile, segnata da una lotta contro un mondo che sembra non prenderlo mai troppo sul serio, che lo raggira e arriva a sfinirlo. In uno dei suoi vagabondaggi notturni incontra Chiara, una prostituta che gli racconta la sua storia.

Lo spettacolo diventa quindi una doppia confessione, che si intreccia con flashback e con le storie di altri personaggi. La dimensione del tempo risulta quindi manipolata, ribaltata e plasmata a seconda di quelle che sono le esigenze della narrazione, il confine tra presente, passato e futuro diventa labile, e alla fine quello che si evince è una grande desolazione, un grande senso di solitudine che è comune a tutti i personaggi dello spettacolo.

 

Associazione Teatrale UNO SPAZIO PER IL TEATRO produzioni presenta

QUANTO TI DEVO?

di Vincenzo Borrelli

con (in o.a)

Vincenzo Borrelli, Antonio Tatarella, Giusy Andolfi,Marina Billwiller,Filomena Pisani,

Rossella Luongo, Cristina Ammendola, Simone Somma, Nancy Fontanella, Tonia Filomena

Regia: Vincenzo Borrelli

Date:

Dal 17 al 26 marzo

Venerdì 17 marzo ore 21

Sabato 18 marzo ore 21

Domenica 19 marzo ore 18.30

Venerdì 24 marzo ore 21

Sabato 25 marzo ore 21

Domenica 26 marzo ore 18.30

Centro Teatro Spazio
Via San Giorgio Vecchio, 31 San Giorgio a Cremano (Napoli)
Info e prenotazioni: unospazioperilteatro@libero.it tel.: 081 574 4936/ 3387405819

Comments

comments

Condivi il post su: