San Giorgio a Cremano: “Disarmiamo l’ignoranza” Finissage della mostra con asta di beneficenza per Accumoli    

Campania Felix

06/04/2017

309 visualizzazioni

 

San Giorgio a Cremano, 06 Aprile 2017 – Dopo il grande successo del debutto del 25 aprile, della prestigiosa motra d’arte dal provocatorio titolo “Disarmiamo l’ignoranza”, sabato 8 aprile il Maric, (Movimento Artistico per il Recupero delle Identità Culturali), conclude la permanenza nella storica Villa Bruno con il finissage di chiusura e dedica l’evento ad Accumoli, paese distrutto dal sisma del 24 agosto 2016.  Durante la serata, infatti vi sarà un’asta di beneficenza per Accumoli con opere donate dagli artisti del MARIC, e la presentazione del libro “Oltre le pietre – Pagine creative per la nuova Accumoli”, antologia artistico – letteraria curata da Tina Cacciaglia e Franco Bruno Vitolo,  prodotta dal MARIC in collaborazione con le Arti Grafiche Boccia,  con racconti, dipinti, sculture, opere visive sul tema del terremoto e della ricostruzione, realizzati dai componenti del Movimento. Presenti all’evento di chiusura, a partire dalle ore 16.30 il sindaco di San Giorgio a Cremano Giorgio Zinno, il Sindaco di Curti Antonio Raiano, gli architetti dello studio RES Paolo De Michele, Gaspare Oliva, Nicola Pietrantonio, autori di una proposta progettuale per la futura casa della Cultura di Accumoli,  il Presidente e Fondatore del MARIC Vincenzo Vavuso. Sono previsti inoltre una performance artistica della scuola “L’officina della danza”, di Elvira Vece, la presentazione del CD di Espedito Di Marino, “Misericordiae vultus”, dedicato a Papa Francesco.  L’esposizione  è stata patrocinata dalla città di San Giorgio a Cremano.

 

“Abbiamo accolto con piacere la presenza di una mostra che ha non solo l’obiettivo di risvegliare le coscienze artistico-culturali del nostro territorio – spiega il sindaco Giorgio Zinnoma che ha anche una finalità solidale come una raccolta fondi per costruire una Casa della Cultura proprio ad Accumoli. Anche in questo modo possiamo essere vicini a chi ha perso tutto a causa del sisma e ora si sforza di ricostruire la propria normalità”.

La mostra è stata curata da Vincenzo Vavuso e Patrizia Margarita, Presidente e Vicepresidente del MARIC, e realizzata in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura del Comune di San Giorgio a Cremano e con il supporto del Liceo Classico “T. Tasso” di Salerno, dello Studio di Architettura RES, della Casa d’Aste Picenum, della Casa del Cinema “Raiwold Production”, dell’Officina della danza e delle gallerie d’arte Rosso Cinabro e Art Factory.

 

Comments

comments

Condivi il post su: