CELLOLE-SUCCESSO PER IL PRESEPE VIVENTE: LA CITTA’ TRA MAGIA E TRADIZIONI.

Campania Felix

27/12/2018

549 visualizzazioni

CELLOLE- (Anna SMIMMO)- Da poche ore si è svolto presso le strade di Cellole, una cittadina della provincia di Caserta, il PRESEPE VIVENTE:  percorso tra Fede, Tradizioni e Gusti (Gastronomia locale). Il tutto allestito, per il secondo anno, e strutturato dalla Parrocchia San Marco e San Vito, la Pro Loco di Cellole, l’Associazione Ariella ed il Comune di Cellole.

Il percorso del Presepe Vivente ha interessato soprattutto Via Bari e la Natività invece rappresentata presso la Chiesa San Marco e San Vito. Ogni ora è partito un tour guidato, formato da gruppi di visitatori, all’insegna di canti, racconti, degustazioni, il tutto per vivere il calore del Natale.

Quasi tutti gli abitanti della città di ogni età, dai bambini più piccoli alle persone in età più avanzata, sono stati coinvolti in questo evento che per la seconda edizione si arricchisce sempre più per andare a promuovere e valorizzare le tradizioni della comunità cellolese.

Via Bari si è trasformata in un teatro interattivo e molte abitazioni e cantine sono diventate frantoi, forni, stalle, botteghe di artigiani come fabbri, vasai, calzolai, tessitrici e la locanda e tanti altri. L’ingresso della strada ha ospitato la corte di Erode, troneggiante su tappeti persiani e circondato dalle sue guardie.

Ogni posto è diventato un piccolo palcoscenico dove si svolgevano, a getto continuo, performance allorché giungevano folti gruppi di visitatori, accompagnati da giovani residenti nelle vesti, per l’occasione, di guide pronte e disciplinate.

È stato un continuo brulichio di persone in costume e di numerosi visitatori. Per i bambini del paese si è trattato di una festa indimenticabile: il tutto in un clima fiabesco e suggestivo.

Tutto è stato ben sincronizzato e, al segnale concordato, i protagonisti lasciavano le postazioni e formavano processioni ordinate. Dalla campagna circostante salivano i pastori con pecore, capre e, infine,  verso il termine del viale c’era il luogo tanto sacro dove la Madonna, scelta tra le ragazze,era con San Giuseppe.

La realizzazione del presepe fin dalla prima edizione non è stata semplice, ma grazie alla volontà e alla collaborazione di tante persone che hanno messo a disposizione molti locali e le proprie competenze, il successo è stato notevole: tanti figuranti, qualche animale, scene differenti, lavoro di tecnici e operai per i diversi allestimenti e installazioni, da quelli elettrici alla costruzione di bancarelle e capanne, dagli impianti di amplificazione alla scenografia, dai costumi ai falò, dalle coreografie alle scelte delle musiche.

Davvero tantissimi hanno fatto visita in questa bellissima iniziativa. Presenza anche di giornalisti e canali televisivi come campaniafelix.tv (canale 613) i quali hanno intervistato le autorità locali come la Sindaca della cittadina di Cellole avv. Cristina COMPASSO, l’assessore al Turismo, allo sport e spettacolo Giovanni DI MEO, l’assessore alla cultura dott.ssa Loredana MANFREDI e il Presidente della Pro Loco Cellole Angelo DI LORENZO.

Il presepe vivente è stata l’occasione per dare visibilità ad un paese ricco di iniziative culturali e sociali. È stato anche la vetrina di gustose specialità gastronomiche che fanno parte della tradizione del luogo: i famosissimi e tipici “fagioli cellolesi”, “salsiccia, formaggi, vino e olive”, “soffritto, pizzette fritte” e tanto altro.

Comments

comments

Condivi il post su: