Virgiliano, chiusura anticipata e degrado. Gaudini (Verdi Napoli):”I fondi ci sono, non c’è più tempo da perdere”

Campania Felix

05/08/2019

134 visualizzazioni

Napoli-(Anna Smimmo) – “Secondo la tabella estiva degli orari, dovrebbe chiudere all’una di notte: eppure all’ingresso del Parco Virgiliano campeggia un cartello con un orario arbitrariamente anticipato alle 23.30. Per non parlare del degrado imperante all’interno e all’esterno”: è la denuncia – corredata da immagini e video effettuati durante un sopralluogo – di Marco Gaudini, consigliere comunale dei Verdi e presidente della Commissione Ambiente, del capogruppo Stefano Buono e del portavoce Raffaele Caiazza. “È inaccettabile chiudere uno dei pochi polmoni verdi della città addirittura 90 minuti prima del previsto – prosegue Gaudini -: stiamo qui a lamentarci continuamente della movida violenta e trascuriamo un luogo unico dove i giovani potrebbero trascorrere del tempo senza generare alcun disagio. È altrettanto inaccettabile che il Parco versi nel totale degrado: alberi tagliati e non sostituiti, un’arena abbandonata e priva di servizi igienici funzionanti, transenne a coprire un vero e proprio scempio. All’esterno, di fronte all’ingresso e sul viale Virgilio, la situazione non è migliore. Non possono esserci più scuse: i fondi per il recupero dell’area sono già disponibili. Parliamo del Piano strategico della Città metropolitana – con cifre destinate sia ai parchi sia alle strade – nonché il Piano per il Verde che prevede uno stanziamento importante tra nuove piantumazioni e sostituzione di alberi compromessi. Chiediamo all’Amministrazione comunale la pianificazione di un intervento immediato e la verifica sulla chiusura anticipata”.
“Come Verdi di Napoli siamo disponibili a mettere a disposizione un team di architetti per coadiuvare l’Amministrazione nella redazione e nell’esecuzione dei relativi progetti”, aggiungono Buono e Caiazza.

Comments

comments

Condivi il post su: