VOLLA- Nomina scrutatori. Petrazzuolo: “No a favoritismi e alle pratiche clientelari, dare spazio a chi ne ha più bisogno”

Campania Felix

04/05/2019

1.235 visualizzazioni

Volla-(A. S.) -Si è riunita il 2 maggio 2019 nel municipio della città di Volla (NA), la commissione elettorale per nominare gli scrutatori che saranno impegnati nei vari seggi per le elezioni europee del 26 maggio prossimo.
Purtroppo però così com’era prevedibile, i componenti della maggioranza amministrativa guidata dal Sindaco Di Marzo non hanno preferito la proposta del sorteggio ma ad un metodo “clientelare” della nomina diretta degli scrutatori: da non credere!
“La legge prevede che si possa effettuare il sorteggio o nomina diretta degli scrutatori, ma ciò che più non tollero è la mancanza di rispetto nei confronti dei cittadini, coloro che hanno posto fiducia all’attuale amministrazione” – é quanto afferma, il portavoce del gruppo volontari del cambiamento, Ciro Petrazzuolo.
“Non è ammesso il fatto che scelgano nominativi (familiari, parenti, ex candidati della maggioranza e minoranza) che guadagnano e lavorano già a discapito dei non scelti (studenti e disoccupati), persino in tempi non facili come quelli in cui viviamo”- di seguito affermano Petrazzuolo e altri tantissimi cittadini del luogo: Filomena Scalo, presidente dell’associazione Il coraggio delle donne, Pasquale Sannio, presidente del comitato civico di Volla e Angelo Ferraro e Pino Cozzolino, attivisti del territorio.

Amareggiati, tutti sperano che possano in maniera coscienziosa rifiutare e lasciare tale nomina dando la priorità a chi davvero ne abbia bisogno.

Ma soprattutto bisogna evitare la nomina diretta, con l’obiettivo di sgomberare e di assicurare totale trasparenza e legalità alle urne. Il sorteggio, inoltre, è un’opzione democratica, che consente agli iscritti nelle liste degli scrutatori di avere un’opportunità.

Comments

comments

Condivi il post su: