A  Formia in scena le star per la IV edizione del premio Remigio Paone 

Campania Felix

28/12/2020

246 visualizzazioni

 

 

Formia-(Anna Smimmo) – Si è svolta  domenica 20 dicembre, la IV edizione del Premio Remigio Paone condotta magistralmente da Beppe Convertini  volto noto di Rai 1 affiancato dalla giornalista  napoletana Cinzia Profita

L’evento, che come in ogni sua precedente edizione, risalta la figura di questo regista ed impresario degli anni ’50, non poteva non ospitare figure di spessore  sia in presenza che in collegamento video tra i quali   l’eccellenza del cinema Pupi Avati e della lirica  Katia Ricciarelli. In collegamento si sono susseguiti   Pierdavide Carone, Roberta Morise, l’imprenditore e volto tv Gianluca Mech e l’uomo più visualizzato negli spot TV, Graziano Scarabicchi. Ha chiuso la parte dedicata ai collegamenti a distanza la Partecipazione di Federica Cappelletti moglie del campione Paolo Rossi recentemente scomparso.

Durante la serata non sono mancati i momenti di grande prestigio e sorpresa che hanno reso il premio Remigio Paone un grande format  autoriale. Le importanti presenze previste si sono confermate con la loro partecipazione in primis quelle di Alessandro Haber e Piefrancesco Pingitore, entrambi hanno ritirato il premio alla carriera inciso per loro dal maestro Gianni Simone. 

Determinanti, ai fini di questa importante edizione, sono state le espressioni artistiche che esaltano le loro origini pontine, rappresentate dal musicista Alessandro Parente, dal giovane attore Luigi Fedele, vera promessa del cinema italiano e recentemente nel ruolo di protagonista della fiction Rai “ io ti cercherò”  con Alessandro Gassman. Per finire anche l’attrice Sabrina Marciano che del teatro e i musical ne ha fatto un gran palmares di successi come nel musical “Mamma Mia” sold out in ogni sua replica. 

Il premio Remigio Paone, che quest’anno ha avuto tra le proprie peculiarità quella di diventare un format tv che andrà in onda a fine gennaio su Canale Italia, ha rappresentato anche uno spaccato sociale e di cronaca di ampio spessore, ospitando in parterre l’assessore Serena Montesano  di Paliano e la famiglia di Willy Monteiro. In palcoscenico la sorella Milena Monteiro ha commosso i presenti che non hanno potuto trattenere un forte applauso di vicinanza alla famiglia. 

Anche l’organizzazione, attraverso la giornalista e opinionista Mediaset   Hoara Borselli e la presidente del Parco regionale Riviera di Ulisse dott.ssa Carmela Cassetta, ha voluto omaggiare la città di Paliano di un simbolico gesto per aiutare le spese di realizzazione di un  parco verde  in onore di Willy .

La serata, come anticipato, ha avuto in scaletta nello spettacolo tanti volti noti che sono giunti da ogni parte d’Italia: le bellissime giornaliste Rai Josephine Alessio e Vittoriana Abate, l’attrice Claudia Conte, il Maestro Adriano Pennino,la cantante Sonia Mosca, Federico Perrotta e dalla trasmissione Ballando con le stelle il senatore Antonio Razzi e Rossella Erra. Ad ognuno di loro è andato il simbolo del premio Remigio Paone raffigurato nella famosa Caravella e raffigurata in una scultura realizzata  dal Maestro Domenico Sepe. L’iniziativa è stata promossa ed organizzata dalla Ass. la Magica presieduta da Augusto Ciccolella con la direzione artistica di Ugo Autuori ed il coordinamento di Deny Di Cola. Le scenografie dì Maria Coppola di PWd PROMOWORLD hanno avuto come prologo la mostra del già citato Maestro pittore ed incisore Giovanni Simione, del fotografo Valerio Polici  sulla vita di Remigio Paone e si proseguirà, non appena termineranno le restrizioni anticovid, con le presentazioni dei libri di Elena De Curtis “il Principe Poeta” con la partecipazione dell’attore Enzo De Caro che nell’occasione riceverà il Premio Remigio Paone. In seguito vi sarà la presentazione del Libro “Il Coraggio Delle Cicatrici” della Docente Maria Luisa Iavarone ed il giornalista Nello Trocchia. Anche in questa occasione ci sarà la consegna del Premio Remigio Paone alla giornalista di cronaca giudiziaria Angela Nicoletti.

Comments

comments

Condivi il post su: