Bonus per i nuovi nati. L’ente stanzia un contributo economico per le famiglie in difficoltà con bimbi nati nel 2020  

Campania Felix

29/12/2020

114 visualizzazioni

 

San Giorgio a Cremano, 29 dicembre 2020 – Un bonus per i nuovi nati, finanziato con fondi comunali per investire sul futuro come segno di speranza e rinascita. E’ quanto ha messo in campo l’amministrazione comunale di San Giorgio a Cremano, guidata dal Sindaco Giorgio Zinno, attraverso l’assessore Giuseppe Giordano. Un contributo totale di 20 mila euro che sarà ripartito tra le famiglie sangiorgesi che si trovano in stato di difficoltà economica e sono quindi più esposte alle conseguenze del Covid-19, con figli nati tra i mesi di gennaio e dicembre 2020.

Sul sito www.e-cremano.it è pubblicato il bando al quale si può aderire per ottenere il beneficio, compilando apposita domanda entro il 31 gennaio 2021.
Possono accedervi le famiglie che hanno un ISEE familiare in corso di validità non superiore a 15 mila euro (l’Isee corrente deve prevedere l’inserimento del nuovo nato); una scelta che consente di fotografe la situazione del reddito attuale, anche per quelle famiglie che hanno visto ridursi gli introiti a seguito dell’emergenza coronavirus.

Le domande dovranno essere presentate  al protocollo generale dell’Ente nei giorni ed orari di apertura dello stesso o tramite PEC all’indirizzo protocollo.generale@cremano.telecompost.it

“Quest’anno abbiamo sofferto tanto per noi, per i nostri cari e per la paura di un virus che ha cambiato radicalmente il nostro stile di vita – spiega il Sindaco Giorgio Zinno.  Chi è diventato genitore proprio nel 2020 ha affrontato quindi una sfida impegnativa decidendo di investire sul futuro. Per questo abbiamo introdotto, proprio a partire dal quest’anno questo beneficio, per far sentire le nostre famiglie meno sole.

“Un’altra scelta che racconta come stiamo cercando di far sentire la presenza dell’ente al fianco dei cittadini – conclude Giordano. Un ulteriore sforzo economico, in quanto anche questo bonus è finanziato con risorse comunali. Questa misura infatti si aggiunge ai bonus natalizi per beni alimentati e non, erogati a tantissimi cittadini che hanno maggiore necessità di sostegno. Nessuno deve restare solo”.

 

Comments

comments

Condivi il post su: