Chiude la II edizione della kermesse editoriale “Napoli città del libro”

Campania Felix

09/04/2019

648 visualizzazioni

Napoli- (Anna Smimmo)-Chiude la seconda edizione della kermesse editoriale Napoli Città Libro. Castel Sant’Elmo la location che ha ospitato 168 editori, giunti da tutt’Italia. Una sede tanto bella quanto prestigiosa, degna rappresentante della cultura napoletana.

Editori importanti, come Mondadori e Garzanti, hanno accettato la sfida di venire al Sud, di confrontarsi con tante altre sigle editoriali, testando l’organizzazione di questa fiera del libro e dell’editoria e la risposta del pubblico napoletano.

Eventi e presenze rappresentative hanno scandito il programma di questi quattro giorni, in cui il libro è stato protagonista. Da Raffaele La Capria a Gianrico Carofiglio, da Pippo Baudo a Giancarlo Di Cataldo, solo per citarne alcuni.

Ma tra i grandi protagonisti di quest’anno non possiamo non ricordare l’inefficacia del comitato organizzatore, che al di la del programma culturale, non è stato in grado di offrire ai veri protagonisti della manifestazione, gli editori, servizi e logistica adeguati.

Location splendida ma inospitale, freddo, allestimenti approssimativi, dislocazione pessima degli stand, mancanza di un percorso da far compiere ai visitatori. Queste gravi carenze hanno esasperato una serie di editori che hanno poi abbandonato la fiera e i propri stand prenotati e pagati. Una cosa senza precedenti.

E’ proprio da qui che si dovrà ripartire, sperando che quanto accaduto quest’anno non comprometta le future edizioni.

Foto a cura di PINO ATTANASIO.

Comments

comments

Condivi il post su: