“Ferma condanna per l’aggressione che hanno subito gli operatori del pronto soccorso di Acerra.

A loro va il mio sostegno e la mia completa solidarietà” a dichiararlo è la deputata del collegio Carmela Auriemma (M5S).

“Non si può rimanere inermi nell’assistere ad episodi del genere, il terzo da inizio anno che riguarda l’utenza dell’ASL Napoli 2; occorre prendere iniziative serie e concrete con chi lavora sul campo e che questi episodi li sconta sulla propria pelle” aggiunge la parlamentare.

“Nelle scorse settimane ho più volte sollevato il tema dei presidi sanitari di primo soccorso – aggiunge l’Auriemma – la provincia di Napoli subisce forti carenze di risorse, strutture e personale che spesso porta a un meccanismo perverso in cui l’utenza si accanisce sul personale che a loro volta subisce tali mancanze”.

Sottolinea “ci saremmo aspettati già dalla finanziaria un intervento concreto sul comparto sanitario, ma abbiamo assistito agli ennesimi tagli che con l’autonomia differenziata rischiano di aggravare la situazione delle strutture meridionali – conclude la deputata Auriemma – ci attiveremo per un immediato cambio di passo in modo che vengano garantiti gli standard sanitari e la sicurezza nei presidi”.

Related articles

Condividi l'articolo

Ultimi articoli