La Commissione europea fa il punto sulle relazioni con i parlamenti nazionali

Campania Felix

30/06/2020

64 visualizzazioni

Oggi, in occasione della Giornata Internazionale del Parlamentarismo delle Nazioni Unite, la Commissione europea ha adottato la relazione annuale sull’applicazione dei principi di sussidiarietà e proporzionalità e sulle relazioni con i parlamenti nazionali.
Il 2019 è stato un anno di transizione tra due mandati della Commissione. Di conseguenza, la Commissione ha presentato meno iniziative e proposte legislative rispetto agli anni precedenti e la mole di lavoro dei parlamenti nazionali nell’ambito del meccanismo di controllo della sussidiarietà e del dialogo politico con la Commissione si è temporaneamente ridotta.
I parlamenti nazionali hanno anche inviato meno pareri, 159 rispetto ai 569 del 2018, nel quadro del dialogo politico con la Commissione. In nessuno dei pareri è stata espressa preoccupazione in materia di sussidiarietà in merito alle iniziative della Commissione. I pareri espressi mostrano inoltre il costante interesse dei parlamenti nazionali a fornire alla Commissione un contributo con largo anticipo rispetto alle proposte legislative e a dialogare con la Commissione al di là del controllo della sussidiarietà.
Nel 2019 la Commissione ha anche adottato una serie di misure in risposta alle raccomandazioni della task force per la sussidiarietà e la proporzionalità e per “fare meno in modo più efficiente”.

Comments

comments

Condivi il post su: