Letteratura, arte e fotografia: quarto talk online per Procida Capitale della cultura  

Campania Felix

02/01/2021

248 visualizzazioni

Appuntamento domenica 3 gennaio alle 19.30 con “Procida ispira”: scrittori, editori e fotografi dialogano della candidatura dell’isola

 

 

C’è la storia di una casa editrice che ha puntato su una piccola isola, aprendo una libreria sul porto. E ci sono la fervida produzione letteraria di una costumista, figlia d’arte, e gli straordinari scatti di uno dei più apprezzati fotografi subacquei d’Italia. Si intitola “Procida ispira. L’isola quale fonte d’ispirazione, luogo reale e spazio dell’immaginario” il quarto talk online che accompagna la candidatura dell’isola a Capitale italiana della cultura 2022, in diretta sui canali social ufficiali domenica 3 gennaio a partire dalle 19.30. Com’è noto, Procida è l’unica isola tra le dieci finaliste dalle quali a metà gennaio uscirà il nome della città aggiudicataria.
I talk sono sin qui stati un’occasione per continuare ad innescare un flusso autogenerativo di apprendimento e di coinvolgimento collettivo attorno al tema “la cultura non isola”, filo conduttore della candidatura. “Crediamo che i risultati di un progetto culturale non si risolvano nell’evento, bensì producano un sapere interiorizzato e una nuova capacità progettuale, economica ed etica”, spiega infatti il direttore della candidatura Agostino Riitano, che coordinerà il lavori ai quali prenderanno parte: l’assessore al turismo del Comune di Procida, Leonardo CostagliolaElisabetta Montaldo, costumista e scrittrice (nel 2014 ha vinto il premio Elsa Morante con il romanzo “Posidonia”, dedicato ai suoi nonni); Andrea Palombi, direttore editoriale di Nutrimenti, casa editrice nata del 2001 e con un forte radicamento sull’isola, tradotto in una serie di pubblicazioni di spessore e nell’ideazione dell’evento “Procida racconta; Filippo La Porta, saggista e critico letterario; Pasquale Vassallo, fotografo, autore di una serie di scatti straordinari nel mare dell’isola per conto dell’area marina protetta “Regno di Nettuno”.

“Non può che renderci orgogliosi il fatto che la nostra isola, da sempre fonte d’ispirazione per pittori, scrittori, da Alphonse de Lamartine a Elsa Morante, e per il grande cinema, la nostra isola continui a ispirare le arti, generando cultura”, sottolinea il sindaco Dino Ambrosino. A supporto della candidatura di Procida ci sono la Regione Campania e la Città Metropolitana, una serie di università, ed enti e partner privati quali istituti bancari e compagnie di navigazione.

Comments

comments

Condivi il post su: