PROPOSTA PROGETTUALE: VALORIZZAZIONE DEL COMPLESSO MONUMENTALE DELL’ANNUNZIATA MAGGIORE DI NAPOLI.

Campania Felix

29/06/2018

850 visualizzazioni

L’associazione Amici dell’Annunziata in stretta collaborazione con L’Associazione Internazionale Lions e specificatamente con il Distretto Lions 108 YA vuole promuovere la tutela e la valorizzazione del patrimonio artistico e culturale del Complesso monumentale dell’Annunziata Maggiore. La proposta progettuale, si pone in attuazione del principio di sussidiarietà orizzontale sancito dall’ultimo comma dell’art. 118 della Costituzione Italiana, divenuta legge regionale della Campania nel 2011. In forza di tale presupposto e mettendo a disposizione della collettività le proprie professionalità a titolo volontario e gratuito, E’ stato individuato quale intervento utile, il restauro del cancello principale dell’Annunziata con la manutenzione straordinaria del paramento in piperno, che assume un carattere anche simbolico di “apertura delle porte al futuro sviluppo del quartiere” Oggi  la struttura  si presenta come in uno stato di incuria   tale che  rischia  la perdita della sua lunga memoria storica legata, in special modo, all’assistenza dell’infanzia abbandonata. L’operazione, grazie alla peculiare  ubicazione del Complesso  nel centro storico  della città,  valorizzerà l’area  metropolitana  circostante che  oggi vive un  grande disagio sociale e, conseguentemente, potrà contribuire allo sviluppo socio-economico del più ampio contesto in cui lo stesso  è inserito ed essere un ‘ulteriore fruibile attrazione turistica. Il progetto, realizzato a titolo volontario e gratuito da professionisti Lions, ha ricevuto parere positivo da parte della competente Sovrintendenza e autorizzazione a procedere da parte del Comune di Napoli in qualità di ente proprietario. Il complesso monumentale  dell’Annunziata è emblema della storia di Napoli. Eretta nel 1318 (quest’anno 700)  sette secoli  hanno visto governare la città dinastie quali: Valois, Aragonesi, Borbone, Asburgo,Bonaparte, Murat, Savoia, e la Repubblica italiana, la Real casa dell’Annunziata è ancora lì a testimoniare la storia della città e la fede del suo popolo. Si potrà attuare  la effettiva  cittadinanza attiva  per la organizzazione solidale della Comunità napoletana ed in particolare per  quella fascia di popolazione cittadina  più deprivata con bisogni  molteplici sia materiali che morali. L’operazione che ci si accinge a fare contribuirà a valorizzare  la immediata zona degradata  di Forcella. L’accesso dell’apertura principale, aprendosi   immediatamente alla “ruota”  attirerà molti più turisti. L’iniziativa sarà  la spinta perché si attivi la comunità locale verso la volontà di organizzarsi  e aggregarsi socialmente per una responsabilità nuova di” attaccamento”  ai propri beni comuni nell’ottica di consegnare alla generazioni attuali e future, un presente e un futuro. Per la realizzazione dello scopo su  indicato sono stati svolti due Convegni: uno  nell’anno 2017  presso l’Università Federico II durante il quale sono stati chiamati a discutere sull’argomento  alcuni tra i migliori specialisti ed è stato presentato il progetto di restauro di cui ci si interesserà: Di nuovo questo scorso giugno  si è ripetuto  un importante Convegno durante il quale è stato presentato un progetto di restauro del Complesso. In contemporanea ci si è rivolti alla Piattaforma virtuale MERIDONARE sulla quale, cliccando sul link “la storia apre le porte al futuro”  sarà possibile versare una donazione anche di soli 5 Euro  per realizzare  questo obiettivo. Il bene una volta restaurato, verrà consegnato al Comune di Napoli, attuale  proprietario che ne avrà la cura.  Diamo insieme questo segnale positivo contro il degrado dei luoghi della bellissima Napoli.

 

Fonte: Lions Clubs International, Distretto 1 08Ya Anno sociale 2017 – 2018

Anna SMIMMO

 

Comments

comments

Condivi il post su: