*ROGO GIUGLIANO, LEGA: “QUEL CAMPO ROM VA CHIUSO. TUTELARE SALUTE È PRIORITÀ” * 

Campania Felix

26/03/2021

169 visualizzazioni

 

 

Napoli 25 marzo 2021 – Continuano i roghi tossici nei pressi del campo rom di Giugliano in Campania (NA). Nonostante l’ennesimo blitz nella Terra dei Fuochi di oggi, nell’ambito dell’operazione “Action Day” con l’impiego di mezzi e uomini dell’Esercito, della Guardia di Finanza e della Polizia Municipale, gli incendi non cessano. A bruciare sono le tonnellate di rifiuti depositate all’entrata del campo rom. Una risposta a seguito del blitz potrebbe essere una delle piste più accreditate, secondo notizie della stampa locale.

“La nostra posizione è netta e coerente con le istanze della popolazione residente nell’area: quel campo rom va chiuso! In ballo c’è la vita e il diritto alla salute di migliaia di famiglie che hanno ormai paura anche solo di respirare l’aria, infestata a seguito dei roghi; il futuro di centinaia di bimbi. La questione va affrontata in maniera radicale con interventi sul sistema legislativo. In Europa e in ogni altro paese civile queste situazioni non vengono tollerate. Chiediamo alla Prefettura, alla Regione e al comune di Giugliano di non mollare di un centimetro sul contrasto alla illegalità diffusa nel territorio. Basta roghi. Basta campi Rom”. Così in una nota il segretario provinciale della Lega Francesco Pinto e il responsabile cittadino di Giugliano Michele Diana.

Comments

comments

Condivi il post su: