Prima sconfitta stagionale in Champions League per la Sidigas Avellino

Campania Felix

11/11/2016

885 visualizzazioni

BASKET- LA SIDIGAS AVELLINO SI INTERROGA SUL PRIMO STOP IN CHAMPIONS LEAGUE, MA DOMENICA AL PALADELMAURO ARRIVA REGGIO EMILIA PER UNO SPAREGGIO PER IL SECONDO POSTO. COACH SACRIPANTI: “ANDIAMO AVANTI E PENSIAMO A FAR BENE CON GLI EMILIANI”

di Paolo Amalfi

Prima sconfitta stagionale in Champions League per la Sidigas Avellino, costretta ad arrendersi sul parquet amico del PalaDelMauro, ai belgi della Telenet Oostende, 72-77, nonostante le buone prove del play Ragland con 16 punti e 10 assist e dell’ala Thomas con 14 punti. Domenica c’è un’altra gara importante per Green e compagni. Sempre al PaladelMauro, arriva la Grissinbon Reggio Emilia, per un match importante e d’alta classifica in serie A: palla a due, alle 18.15.Coach Sacripanti analizza cosi’ la sconfitta con i belgi e si proietta al match con i biancorossi emiliani: “Non è stata una buona partita con i belgi, abbiamo giocato male per quanto riguarda la parte offensiva, perdendo molti palloni e sbagliando tanti canestri facili. E’ stata una partita molto fisica in cui i nostri avversari sono stati bravi a chiudere il loro canestro, a muovere la palla e ad ottimizzare punti importanti nella parte fondamentale della gara. Noi dobbiamo abituarci a questo tipo di partite, in Europa si gioca una basket molto fisico con contatti molto duri. Dovremmo lavorare su questo aspetto. Per quanto riguarda la difesa non posso dire che abbiamo giocato male, siamo stati bravi nell’uno contro uno e questo lo si può evincere dal punteggio basso della gara. Mi spiace principalmente per due motivi: prima di tutto aver perso la testa della classifica nel girone, e in secondo luogo per il pubblico che è venuto a sostenerci nonostante abbiamo giocato di martedì sera. Inoltre avrei preferito arrivare alla sfida importante di domenica, contro Reggio Emilia, con un altro spirito. Non possiamo far altro che tirare una linea e ripartire. Non posso dire di essere deluso quanto piuttosto dispiaciuto, ma non dimentichiamoci che abbiamo vinto 3 gare su 4.″Paolo Amalfi

Comments

comments

Condivi il post su: