TERRA a Napoli: seminiamo idee per la città che vogliamo Appuntamento online domenica 21/02 alle ore 10.00

Campania Felix

16/02/2021

113 visualizzazioni

“Volge al termine una fase politico-amministrativa di dieci anni caratterizzata da luci e ombre, buone pratiche, ma anche azioni e prassi sbagliate.
Bisogna farne un bilancio attento, che permetta di dare continuità a quanto di buono e innovativo è stato prodotto, ma allo stesso tempo che permetta di produrre una seria discontinuità rispetto agli errori.
Oggi Napoli si presenta come una città sofferente e frammentata; alle questioni non risolte si è aggiunta la pandemia che ha profondamente accentuato la divaricazione tra ricchi e poveri, tra lavoratori stabili e precari, tra centro e periferia. Agli effetti già evidenti se ne aggiungeranno altri che saranno visibili, e per lungo tempo, quando la pandemia sarà superate; ma di certo, questo drammatico evento ci dice che dobbiamo ripensare in profondità, il nostro rapporto con la natura, il modo di stare insieme, di fare comunità, di produrre, di amministrare e trasformare i luoghi dell’abitare e del vivere quotidiano.”
È quanto dichiara in una nota il movimento ecologista TERRA.

“Bisognerà quindi, partendo dal confronto, dal dibattito, dalla discussione anche animata, se necessario, individuare percorsi organizzativi capaci di unire politiche e pratiche amministrative adatte a coniugare economia e territorio, solidarietà e vivibilità, attribuendo il compito di trovare equilibri possibili proprio alla comunità locale, attraverso percorsi partecipativi e partenariali robusti. Sarà anche necessario aprire i processi decisionali pubblici al coinvolgimento del partenariato economico e sociale, e in secondo luogo orientare il supporto finanziario europeo dei Fondi Strutturali e del Recovery Plan verso progetti che, emergendo da un processo condiviso di pianificazione, appaiono fornire potenzialmente una maggiore garanzia di coerenza, sinergia e condivisione”, conclude la nota del movimento ambientalista, che si dà appuntamento online domenica 21 febbraio alle ore 10.00.

Comments

comments

Condivi il post su: